L’alluvione che ha devastato le terre del’Emilia Romagna si è abbattuta anche sulla riviera Adriatica, devastando le spiagge, spazzando via ombrelloni e sdraio che i bagnini avevano già preparato per l’estate. A Rimini, Riccione,  Cattolica, l’acqua del mare è arrivata non solo fino ai bar delle spiagge, ma anche sino alle strade, alle case, trascinando con sè detriti e sporcizia, ...

di Manuela Pompas. Vite dedicate alla recitazione, l’illusionismo, la musica: chissà se lassù raffineranno i loro talenti. Quando si avanza con l’età, si è colpiti sempre più spesso dalla perdita persone care, ma anche di protagonisti dello spettacolo che hanno accompagnato in qualche modo tutta la nostra vita, diventando nell’immaginario collettivo punti di riferimento, quasi  fossero amici o conoscenti. E ...

di Terry Bruno. L’estate, con la voglia di libertà, favorisce le scappatelle: vediamo cosa si nasconde dietro un tradimento. Estate: nell’aria c’è voglia di divertirsi, di esplorare, perché no, nuove situazioni ed emozioni. I colori esplodono prepotenti davanti ai nostri occhi: giallo, verde blu… i colori del sole, del mare, della natura che si riapre alla vita. E allora cosa ...

AAVV. Le profezie e i veggenti predicono un futuro dapprima terribile e poi splendido. Anche se la scelta di questo magazine è quella di vedere il positivo in ogni esperienza e di divulgare informazioni che servano a migliorare e a evolvere psicologicamente e spiritualmente, non possiamo ignorare che siamo in un momento terribile, dove le forze oscure sembrano prevalere. E ...

di Manuela Pompas. All’inizio sembrava che i noVax fossero uno sparuto gruppo di esaltati contro il sistema. Poi tutti i sabati in tutta Italia sono stati organizzati cortei pacifici (salvo intrusione dei soliti guastatori, quasi sempre esaltati di estrema destra) sempre più numerosi. Quindi, invece degli intellettuali, hanno iniziato a scioperare i camionisti (però è stato un flop) e i ...

di Cristina Penco. Contro il regime dei talebani molte attiviste protestano nelle piazze per rivendicare i loro diritti, rischiando la vita. Da metà agosto le donne afghane non possono più lavorare fuori di casa. Sono autorizzate a uscire dalla propria abitazione solo se sono accompagnate da un mahram (parente stretto come un padre, un fratello o un marito) e coperte ...