di Terry Bruno. Avreste mai pensato che l’alcol potrebbe essere utile per la propria autostima? È la testi del film danese Un altro giro di Thomas Vinterberg. Secondo la teoria dello psichiatra-psicoterapeuta norvegese Finn Skårderud, l’uomo è nato con un deficit da alcol pari allo 0,05% e tale mancanza lo renderebbe meno attivo nelle relazioni sociali e in quelle psico-fisiche. ...

di Giorgio di Salvo. Un’analisi dello stile di un grande pittore rinascimentale, che sembrava togliere movimento ed espressività ai protagonisti dei suoi ritratti. Comprendere il linguaggio simbolico di Piero della Francesca non è facile. Anzi. Credo che sia solamente per veri iniziati. Perché egli veniva considerato tra i più grandi durante il suo passaggio sulla terra? Il fenomeno che si ...

di Sonia Cecchinato. È appena uscito l’ultimo album musicale di Riccardo Tristano Tuis, come sempre a 432 Hz, il cui effetto viene potenziato se ascoltato con le cuffie. Questo CD, l’ottavo pubblicato con la casa discografica CapitanArt, specializzata in musiche per il benessere e per la meditazione, esce in un periodo abbastanza caotico come quello che stiamo vivendo a causa ...

di Silvia Castellani. Che cosa ci propone “Apprendimento rivoluzionario”? Nel suo ultimo libro, Golfera spiega il suo metodo scientifico per apprendere in modo corretto e più velocemente. “Un modello mnemonico che consente di ottenere risultati straordinari” è in estrema sintesi quello che il libro di Gianni Golfera dal titolo Apprendimento rivoluzionario si ripromette di offrire al lettore attraverso l’applicazione di ...

di Giorgio Cozzi. Ritratto di un personaggio controverso e misterioso, corteggiato, temuto e perseguitato dai potenti e soprattutto dal Vaticano, che lo fece rinchiudere a San Leo. La leggenda assegna al personaggio Cagliostro un ruolo da “grande”, tuttavia la sua storia è talmente intricata e imbevuta di ambiguità, che non si è ancora deciso se si tratti di un maestro ...

di Federico Olivetti. Piera degli Esposti, la grande attrice recentemente scomparsa, viene ricordata con affetto e accorato rimpianto da un suo amico regista. Cara Piera, quante cose di te restano! Ti ho conosciuta anni e anni fa, quasi per caso: dopo averti nominata a una produttrice. Quanto sei stata umile, semplice, immediata – come tutti i grandi! Mi hai subito ...