di William Giroldini. Grazie a recenti ricerche, oggi sappiamo che le emozioni sono generate dal cuore. Fino a poco tempo fa si pensava che le emozioni fossero generate primariamente dal cervello e poi andassero a influenzare il sistema nervoso periferico, per esempio il cuore. Quindi palpitazioni o battito cardiaco accelerato erano una conseguenza dello stimolo emotivo vissuto dal cervello. Ma ...

di Alida Mazzaro. Il 70% del nostro corpo è acqua, la stessa percentuale che ricopre la Terra: senza di lei non potremmo vivere. L’acqua è l’elemento che più degli altri abita la Terra: senza di lei non potremmo vivere. Inoltre il nostro corpo è composto al 70% di acqua, la stessa percentuale che ricopre la superficie terrestre. Quindi, noi siamo ...

di Alida Mazzaro. Paradossalmente, se l’umanità sparisse il “nostro” pianeta tirerebbe un sospiro di sollievo! Noi siamo Terra. Noi siamo acqua, zolfo, metallo, aria, noi siamo una strana mescolanza di tanti elementi che a fatica riconosciamo. Senza la Terra non possiamo vivere. Non ne siamo in grado. Abbiamo bisogno del verde degli alberi e dei prati, dei rami secchi e ...

di William Giroldini. I avveniristici tentativi di alcuni scienziati di costruire una macchina del tempo. Nonostante il viaggio nel tempo sia un argomento tipico della fantascienza, esso resta sempre molto attraente nella mente di diversi fisici, i quali qualche volta pubblicano anche degli studi molto seri al riguardo. Dove la parola “seri” può essere anche messa fra virgolette, in segno ...

di Marco Cesati Cassin. Affascinanti e rivelatori, i Registri sono la memoria cosmica. I Registri dell’Akasha sono conosciuti sin dall’antichità. L’umanità ne sa della loro esistenza da così tanti secoli da perdersi nella notte più profonda dei tempi. Nonostante le diverse aree geografiche, culture e religioni, i Registri sono presenti e l’uomo li ha chiamati con differenti nomi: “Tavole di ...

di Cristina Penco. In primavera, tante manifestazioni in Italia dedicate ai fiori, simbolo di bellezza e di rinascita. Presso gli antichi Romani, tra fine aprile e i primi di maggio, si celebravano le Floralie (Floralia), feste in onore della dea Flora. Per l’occasione, presso il Circo Massimo, si tenevano dei giochi a cui gli spettatori assistevano indossando abiti variopinti, vietati ...