di Stefania Bonomi. La giornalista/scrittrice ci racconta la sua amicizia con Giorgio Faletti e come è nato il suo romanzo, quasi dettato da lui dall’aldilà Di lui ricordo lo sguardo. Non solo azzurro come le acque cristalline del mare, ma profondo come gli abissi dei pensieri che abbracciavano il suo cuore. Simpatico, sempre con la battuta pronta, arguto, oserei quasi ...