Aldilà: dalla Terra al cielo e ritorno

Aldilà: dalla Terra al cielo e ritorno

Quando:
8 Aprile 2018@09:45–17:30
2018-04-08T09:45:00+02:00
2018-04-08T17:30:00+02:00
Dove:
Ass. Sportivinsieme
Viale Aretusa
30, 20147 Milano MI
Italia
Contatto:
Claudia
348 5511264

Una giornata che mette a confronto le speciali esperienze di Gianmarco Bragadin, Manuela Pompas e Michele Proclamato

1IL PROGRAMMA

10:00-11:00/14:30-15:30
Gian Marco Bragadin: "Principio di Attrazione e SegniAnalisi, le Leggi dell’Universo che ci avevano nascosto. Come farle funzionare."
La nostra epoca, tanto criticata per molte buone ragioni, vanta comunque anche diversi meriti. Anche quelli di averci fatto uscire dall’oscurantismo delle religioni, ed aver ristabilito il rapporto diretto tra l’uomo e Dio, tra noi e le dimensioni invisibili. Tra queste la scoperta di poter interagire con quelle forze, quelle Entità di Luce, come avviene con la Legge di Attrazione e la SegniAnalisi. La prima, la possibilità di attrarre ciò che noi desideriamo, non è nata con “The Secret”. C’era già nelle Tavole Smeraldine di Ermete Trismegisto, perfino nei Vangeli con “Chiedi e ti sarà dato”. La seconda, quando non sai che scelta fare, dove dirigere la tua vita, ti mostra che è Dio stesso (o i Suoi messaggeri, come è scritto nei maggiori Libri Sacri), che ti indica la via, attraverso Segni e Coincidenze, che però devi imparare ad interpretare. Due straordinarie opportunità, per avere le prove concrete della presenza del Divino tra noi, indispensabile per chiunque segue un percorso spirituale.

11:00-12:00/15:30-16:30
Manuela Pompas:"Viaggio nell'aldilà: vivere, morire... e poi rinascere"
Gli interrogativi più impellenti che si pongono le persone pensanti sono legate al senso dell’esistenza: da dove vengo, cosa sono venuto a fare e dove andrò dopo la morte. Se il nostro ruolo sulla Terra può a volte apparire chiaro da chi sente di avere un compito, uno scopo, più difficile è capire da dove veniamo (una chiave che la fornisce la regressione nelle vite passate) e soprattutto dove andremo. La vita finisce con la morte del corpo fisico? Oppure il percorso prosegue in un’altra dimensione? Che cos’è l’aldilà, un “luogo” con inferno, purgatorio e paradiso? E di là manteniamo davvero i nostri ricordi, i nostri affetti, la nostra personalità, con intelligenza, emotività, cultura? Ritroveremo le persone che abbiamo amato? Oggi abbiamo tante risposte, sia sul piano speculativo-filosofico, mistico, sia su quello esperienziale, dato che molte risposte arrivano attraverso le canalizzazioni con le anime trapassate – che sempre più persone stanno sperimentando - e soprattutto con i Maestri che accompagnano le nostre esistenze. Durante il seminario affronteremo queste ed altre tematiche legate al percorso dell’esistenza sul piano teorico, ma anche con qualche esercizio di attivazione della sensitività.

12:00-13:00/16:30-17:30
Michele Proclamato: ”L’Ottava e l’aldilà”
Il mondo iniziatico ha sempre conosciuto leggi della natura concernenti la possibilità di "evocare" determinati esseri.
Il Cristo, l'attesa e il suo ritorno da parte del mondo Ebraico è forse uno degli esempi più eclatanti. Tale dinamica è stata immortalata da una serie di simboli estremamente importanti per la storia iniziatica. La descrizione e la comprensione di questi protocolli evocativi è il nucleo del sapere dell'Ottava e possono dare razionalità a ciò che oggi viene inteso superficialmente come aldilà.

Vedi anche
Evento FB