di William Giroldini. Un fitto banco di nebbia scaraventa il protagonista indietro di cinquant’anni: uno strano sogno o un incredibile salto temporale? La sveglia suonò puntuale ed ossessiva alle 7:15, ma dopo pochi istanti una mano sbucata da sotto le coperte le assestò una leggera botta ed il meccanismo della suoneria fu azzittito. Per Giorgio, questo significava l’inizio di un ...

di Silvia Alonso. Tanto tempo fa, in un’epoca ormai da tutti dimenticata, esisteva un mondo incantato dove i bambini vivevano in armonia con le fate, gli elfi e le creature magiche del giorno e della notte, come le gocce di rugiada e le lacrime di luna. Giocavano indisturbati con la pioggia di stelle e si divertivano a creare pupazzi di ...

di Giovanna Rossi. Una giovane donna “invisibile”, che ha vissuto rinchiusa in un castello, a Fosdinovo: una storia antica che richiama il drammatico caso della principessa Latifa Nel borgo di Fosdinovo non c’era persona che non sapesse perché mi chiamarono Bianca. Non che questo nome piacesse particolarmente a mio padre e mia madre o che fosse ricorrente tra gli appartenenti al ...

di Franco Bianchi. Al di là di quella porta c’erano dodici persone, vestite con tuniche bianche con lunghi capelli e barbe bianche candide. Ma solo una mi rivolse lo sguardo e la parola La vita è un’incognita e quando credi di essere in pace o di aver capito tutto ecco che bussa alla tua porta un evento che scombussola tutto ...

di Giovanna Rossi. Una storia vera: una presenza che si manifesta alle nuove proprietarie della casa del glicine, per portare un messaggio d’amore all’uomo rimasto nella dimensione materiale Quando vidi la casa per la prima volta, il pergolo di glicine era in fiore. Me ne innamorai subito. Da bambina andavo spesso a giocare a casa di una mia amica, che ...

di Franco Bianchi. Un’immaginaria intervista con la morte, una figura che ci fa tanta paura e che invece ci accoglie con amore e ci accompagna dolcemente nel viaggio dalla dimensione materiale a quella ultraterrena Buonasera sofisticata signora. Come vuole che la chiami?Buonasera a te. Grazie per essere così gentile. Solitamente le persone scappano appena mi vedono o vengo nominata. Può ...