a cura di Manuela Pompas Da quando questo magazine è nato, nel novembre 2012 – dopo un mio viaggio in India a Pondicherry – ogni mese, quasi fosse un dono dell’universo, ho fatto un nuovo incontro, qualcuno che è arrivato “casualmente” nella mia vita apportando il suo contributo personale al giornale. Nuovi personaggi, nuove amicizie, nuovi strumenti di crescita. Anche ...

di Manuela Pompas Finalmente è arrivata l’estate, finalmente possiamo raggiungere le spiagge tanto sognate o i monti, e soprattutto godere di un meritato riposo. Tempo di vacanze: ma quali? Forse. Per molti sono tempi difficili, certe mete sono diventate irraggiungibili, con i prezzi vergognosamente lievitati e gli stipendi che non sono certo adeguati. E il Covid ha complicato le cose, ...

a cura di Manuela Pompas Quando leggo la cronaca (la Tv non la guardo più) non posso fare a meno di pensare a Orwell. La pandemia in Italia si sta esaurendo, ma non le restrizioni, alcune delle quali anticostituzionali. Per la Costituzione infatti esiste la libertà di stampa, di pensiero, di scelta sanitaria. Dove sono andate a finire queste libertà? ...

Come non preoccuparsi di questi tempi? E non per il Covid, che è una malattia curabile, come è stato dimostrato, che non ha fatto più stragi del tumore, della polmonite, dell’infarto, ma è solo più diffusa nel mondo. Sappiamo che all’inizio è stata curata male, perché i medici non avevano gli strumenti adatti e sappiamo anche che le cifre sbandierate ...

Anni fa il Maestro, un’entità elevata che veniva canalizzata nelle sedute che si svolgevano a casa mia, disse: “Ricordatevi che l’anima non va in vacanza”. Non l’ho mai dimenticato. Questo non vuol dire che non ci si può rilassare, divertire, uscire con gli amici e svagarsi. Vuol dire che non dobbiamo mai dimenticare chi siamo, che anche in vacanza il ...

di Manuela Pompas. Il nostro magazine non è uscito in maggio, siamo stati molto presi con l’organizzazione del convegno. E anche questa estate facciamo un numero doppio, luglio-agosto. Anche noi andiamo in vacanza. Possibile, ancora razzisti? «Ovunque io vada, ovunque io sia», ha lasciato scritto Seid, chiamato il “piccolo Maradona” per la sua abilità di giocare con il pallone, che ...