PNL: imparare ad essere felici

richard_bandlerjohn-grinderSono passati più di quarant’anni da quando Richard Bandler, il genio creativo che ha fondato la PNL (foto a destra, insieme a John Grindler, alla sua sinistra), ha scritto il suo primo libro, La struttura della Magia, uno studio del modo in cui alcuni psicoterapeuti di successo usavano il linguaggio, spesso in modo inconsapevole. Da allora a oggi, molte altre persone e professionisti sono stati modellati e studiati per capire come riuscivano a produrre grandi cambiamenti nella loro vita e a raggiungere risultati straordinari. 71SxKNqVjoLLa PNL nasce da qui, dal desiderio e dalla curiosità dei due fondatori, Bandler e Grinder, di trovare persone eccellenti e capire come facevano a fare quello che facevano. La carriera di Bandler è stata caratterizzata quindi da un continuo modellamento di grandi personalità, che ha portato a sviluppare metodi e strumenti per aiutare le persone a risolvere i loro problemi e a raggiungere gli obiettivi che desiderano. E questa è stata la chiave del suo successo, tanto che a Bandler venivano mandati molti casi “disperati”, ovvero tutte le persone con cui tutti gli altri esperti avevano fallito e che non riuscivano ad aiutare.

Si può insegnare ad essere felici?
Alcuni professionisti del settore vedono il cervello delle persone depresse o in crisi come un macchinario rotto o che non funziona bene e che necessita di una qualche riparazione. happiness.dimagrire.italiaL’approccio della PNL invece è totalmente diverso, dal momento che non si focalizza sui problemi dei clienti in quanto tali e non si limita a “sistemare” la situazione difficile che la persona vive in quel momento. L’obiettivo della PNL è quello di insegnare alle persone come essere felici, come risolvere il problema che stanno affrontando e qualsiasi altro problema che possa sopraggiungere anche dopo molto tempo. Un professionista che segua veramente l’approccio della PNL aiuta la persona che si presenta da lui ad acquisire consapevolezza di sé, dei propri limiti e delle proprie capacità, con l’obiettivo di raggiungere lo splendido futuro che desidera e che si merita di vivere. Le persone che hanno dei problemi o delle difficoltà hanno solo bisogno di fare scelte nuove e diverse da quelle che le hanno portate in questa situazione e che continuano a tenerle dove sono. Se sai cosa fare e come farlo, il cambiamento avviene semplicemente e spontaneamente.

Apprendere comportamenti utili
E’ evidente come le persone imparino e apprendano comportamenti e capacità in modo veloce e spesso automatico. Impariamo a parlare e a camminare senza particolari sforzi, dal momento che alla nascita siamo già predisposti ad accumulare strumenti e tecniche per comunicare con gli altri e per imparare a muovere il nostro corpo in modo autonomo e consapevole. E come riusciamo a fare queste splendide cose possiamo farlo per ogni altro nostro comportamento.
thehappinesstrap_01Il cambiamento quindi, per essere efficace, non richiede per forza molto tempo e molti sforzi, poiché gli uomini imparano al meglio quando l’apprendimento è rapido e orientato a rendere il comportamento inconscio e automatico. Ovviamente all’inizio di questo processo ci possiamo sentire impacciati e poco sicuri di noi, ma dopo un po’ di pratica arriva un momento particolare, quasi magico, in cui tutto è facile e sembra scorrere in modo automatico e senza il bisogno di tutta la nostra attenzione.
E come abbiamo imparato comportamenti utili e importanti per vivere nel mondo, possiamo aver imparato anche qualche altro comportamento, un po’ meno utile e limitante in certe situazioni. La PNL crede fermamente che le nostre paure, i nostri dubbi e le nostre confusioni siano conseguenze del nostro modo di pensare, che a sua volta influenza le nostre emozioni determinando poi i comportamenti che faremo o no. La qualità della nostra vita dipende quindi dai nostri pensieri, dalle convinzioni che abbiamo appreso e fatto nostre sul mondo e su tutto ciò che lo riguarda. Per fortuna, a tutte queste cose, ci si può mettere mano e apportare delle modifiche; possiamo cambiare in ogni singolo momento e lasciare andare cose che ci limitano anche da molti anni!

Paura funzionale e paura indotta
Prendiamo per esempio la paura. I bambini alla nascita, hanno solo due paure: la paura di cadere e la paura dei forti rumori. Queste paure sono rimaste come elementi utili per la sopravvivenza e, a livello funzionale, la paura va interpretata come una emozione utile e indispensabile alla sopravvivenza. childhood-fear-photoQuando però diventa troppa e non ci permette di agire la paura va reincorniciata. Dal momento che i bambini alla nascita hanno solo due paure, si capisce che tutte le altre sono apprese e derivano dal nostro modo di rapportarci e reagire a determinati stimoli esterni (ragni, serpenti, luoghi chiusi, etc.). E come abbiamo imparato ad avere paura possiamo imparare a non averne; se abbiamo imparato a fare una cosa in un dato modo, possiamo imparare a farla in modi totalmente diversi e più utili per noi. La PNL in una parola è libertà di essere e fare quello che ci rende felici, di lasciare andare cose che ci limitano e non ci lasciano prendere il volo, di riscoprire in noi talenti e capacità che neanche sapevamo di avere, di gestire ogni situazione che ci capita nella nostra vita e di camminare a testa alta nel mondo in ogni momento e in ogni luogo.
Alcune persone fanno fatica a capire cosa sia esattamente la Programmazione Neuro-Linguistica la prima volta che sia approcciano a essa. Questo accade perché la PNL è una disciplina molto vasta che può essere usata in modi molto diversi, in ambiti molto vari e con modalità sempre nuove. Molte persone che la utilizzano o che ne hanno beneficiato anche in modo indiretto la descrivono come un “manuale di istruzioni per il cervello”, e per questo motivo si pone come uno degli strumenti più potenti ed efficaci che esista per sviluppare al massimo sia le capacità personali che quelle professionali.

Cosa significa nel dettaglio l’acronimo PNL?
P sta per Programmazione, ovvero il modo in cui la nostra esperienza viene codificata, immagazzinata e modificata per creare abitudini e schemi che stanno alla base delle nostre azioni, come i programmi che vengono installati in un computer. N sta per Neuro, ossia la struttura neurologica e il modo in cui elaboriamo e raccogliamo le informazioni che ogni istante i nostri sensi (vista, udito, tatto, gusto e olfatto) ricevono dal mondo che ci circonda. Infine, L sta per Linguistica, che consiste nell’uso di strutture linguistiche, simboli, metafore e parole per ordinare, sistemare e dare significato alle nostre rappresentazioni interne della realtà che viviamo.
92042475-480x342I due fondatori, Richard Bandler e John Grinder, rispettivamente un matematico e un linguista, avviarono la PNL in California negli anni Settanta. Le discipline da cui attinsero furono molte, come per esempio la semantica, la psicoterapia, la cibernetica e molte altre. L’approccio della PNL è molto pragmatico, concreto e porta sempre all’azione, l’unico modo per ottenere un cambiamento reale e concreto. Questa pragmaticità si nota già nelle presupposizioni della PNL, delle affermazioni che rappresentano alcuni modi utili di rapportarsi al mondo. Per esempio una di queste afferma che “non esiste fallimento, solo feedback”. Già riuscire a vedere l’errore come un’opportunità di crescere e migliorare continuamente, e non come una sconfitta o una “tragedia”, ci permette di insistere nello sperimentare nuovi comportamenti e nuove modalità senza la paura di sbagliare o di essere giudicati. Un’altra presupposizione afferma che “la mappa non è il territorio”, ossia che quello che riteniamo giusto o sbagliato, vero o non vero, utile o non utile, è solo la nostra rappresentazione del mondo e le altre persone possono vedere le cose anche in modo totalmente diverso. Nessuna verità è universale, tutto dipende da come viene interpretato e da che significato ogni singola persona o cultura gli attribuisce.

Modelli per la crescita e l’arricchimento personale
milton-ericksonFritz.pearlMolte figure di spicco furono modellate da Bandler e Grinder, come i terapeuti Fritz Perls (foto a sin.) , Virginia Satir e l’ipnotista Milton Erikson (a dx.), tutte persone eccellenti nel loro lavoro e nell’ottenere cambiamenti veloci ed efficaci nei loro pazienti. La convinzione di Bandler era che una volta estratti i loro schemi di pensiero e di comportamento, fosse possibile per tutti apprenderli, farli propri e applicarli concretamente in ogni ambito di vita, dal lavoro alla famiglia.
Fu così che nacquero tecniche uniche e per molti aspetti incredibili, capaci di rivoluzionare il modo di operare di professionisti di ogni settore. Fu elaborato il Meta Modello (domande di qualità per recuperare ciò che il cervello ha cancellato, distorto e generalizzato), il Milton Model (un linguaggio abilmente vago per arricchire la mappa dell’altra persona), i Canali Sensoriali (le modalità sensoriali con cui creiamo le nostre rappresentazioni del mondo), il Rapport (il modo per creare un ponte emotivo tra noi stessi e le persone con cui interagiamo per ottenere un clima sereno e di fiducia), le Ancore (una tecnica per gestire lo stato emotivo e per poter richiamare all’occorrenza uno stato utile e funzionale per il momento che stiamo vivendo) e molte altre ancora.

Cosa permette di fare quindi la PNL?
Ecco alcuni dei benefici che offre:
• Scoprire quello che vogliamo e come raggiungerlo;
• creare relazione più solide e profonde;
• migliorare la fiducia in noi stessi e l’autostima;
• comunicare in modo più efficace e persuasivo;
• modificare convinzioni limitanti su noi stessi e sul mondo;
• aumentare e liberare il pensiero creativo;
• definire e raggiungere obiettivi a livello personale o professionale;
• gestire lo stato emotivo.
41-xcms_label_mediumcrescita-personalePer raggiungere questi obiettivi è necessario conoscere le tecniche che sono state create e inventate all’interno della PNL e farne pratica. Solo maneggiando, dopo studio ed esercizi, queste tecniche con grande consapevolezza e maestria i cambiamenti saranno una piacevole conseguenza.
Che si parli di sviluppo personale, presentazioni in pubblico, sport, benessere e salute, relazioni sentimentali o di altro tipo, insegnamento o qualsiasi altro ambito che vi venga in mente, la PNL vi può aiutare a raggiungere grandi risultati. La PNL quindi è libertà, speranza, cambiamento, vita e curiosità, tutte parole che rappresentano non una meta lontana ma qualcosa di tangibile e realistico, che si può raggiungere seguendo questa via e tenendo sempre a mente le parole di Virginia Satir: “La vita non è quella che dovrebbe essere. La vita è quella che è. E’ il modo in cui l’affronti che fa la differenza”. Gli eventi infatti capitano, alcuni sono piacevoli altri meno, ma il modo in cui li affrontiamo determinerà la qualità e la felicità della nostra vita, con la consapevolezza quindi che tutto, come sempre, è nelle nostre mani.
(scritto in collaborazione con lo psicologo Nicola Bolzan)

Franco Lenna
Vive a Pordenone. Si occupa da molti anni di MEDICINA OLISTICA, cioè usa dei rimedi naturali (Omeopatia, Fitoterapia...) per la cura e la prevenzione delle malattie e per mantenere lo stato migliore di salute, con un approccio psicosomatico, energetico e sistemico. E' anche medico esperto di MEDICINA BIOFISICA/QUANTISTICA, utilizza cioè apparecchiature di Biorisonanza Magnetica, utili per moltissime patologie e per la prevenzione. Utilizza il suo metodo "MEDICINA E ANIMA" (Verdechiaro Ed), che consiste nell'abbinare la Medicina Olistica, la Biorisonanza e la Meditazione per avere risultati significativi in molte patologie. Conduce conferenze e corsi sia per medici che per persone interessate. Mailto: lenna.franco@libero.it