Gli Angeli e il dono della libertà

La via dei cinque Arcangeli

Gli Angeli e il dono della libertà

Gli Arcangeli ci guidano su una via di liberazione profonda per trasformare la nostra energia e renderla più luminosa e in sintonia con le qualità e i poteri spirituali dell’Anima. Nel percorso “Liberi da Liberi di” si impara a collaborare con Michele, Raffaele, Gabriele, Uriel e Metatron per illuminare ogni aspetto della nostra interiorità

Purificazione, guarigione, illuminazione. Ma anche trasformazione del buio in luce e orientamento, saper prendere la giusta direzione per perseguire il proprio scopo nella vita. Questi sono i doni, i segreti e le virtù dei cinque Arcangeli, che mostrano la via per scoprire il profondo significato della libertà interiore.

Filippino_lippi._tobiolo_e_i_tre_arcangeli._1485._torino._galleria_sabauda.000

Torino, Galleria Sabauda. Filippino Lippi: "Tobiolo e i tre Arcangeli" (1484).

Grazie all’aiuto e alla guida di Michael, Rafael, Gabriel, Uriel e Metatron, infatti, si possono cogliere al meglio le opportunità di liberazione e di evoluzione che la vita offre ed è ciò che viene proposto nel percorso di crescita personale "Liberi da liberi di". Ogni Arcangelo mostra una via e una tappa. Tutti e cinque insieme delineano un percorso capace di rendere liberi dai blocchi e dalle ferite del passato e liberi di esprimersi e manifestare al meglio se stessi.
Impariamo a conoscerli a uno a uno: le loro qualità, il tipo di problemi che ci aiutano a risolvere e i benefici che ci offrono.

Arcangelo Michele
È l’Arcangelo della Purificazione e della Protezione. Il suo nome Michael in ebraico significa “colui che è come Dio”, oppure “chi è come Dio?”

A Michele

Guido Reni. L'arcangelo Michele schiaccia Satana (1636).

Figura simbolo della vittoria delle forze del bene sulle forze del male, il suo potere è la Purificazione per eliminare le negatività e le sue qualità principali sono Forza, Coraggio e Determinazione, necessarie per superare le nostre difficoltà interiori e liberarcene. Inoltre, offre protezione e ci guida alla realizzazione di una vita integra, onesta e pura.
Lavorare con l’energia dell’Arcangelo Michele è fondamentale poiché tutti noi abbiamo bisogno di purificarci. Le situazioni difficili della vita e le relazioni conflittuali, infatti, producono inquinamenti energetici, condizionamenti negativi e noi assorbiamo le negatività intorno a noi, complici le nostre stesse insicurezze. Un modo utile per depurarsi è quindi sintonizzarsi con questo Arcangelo e chiedere il suo aiuto per sviluppare forza, coraggio, determinazione, integrità e purezza e per ricevere protezione, sciogliere i nodi karmici e attivare la purificazione energetica, la revoca di antichi voti, la rimozione di forme pensiero e di cordoni energetici. In questo modo invece di farci sommergere dalle circostanze negative, ci possiamo liberare dalla loro influenza e posizionarci in modo positivo nel rispetto di noi stessi.

Arcangelo Raffaele
È l'Arcangelo della Guarigione. Il suo nome Rafael in ebraico significa “Dio guarisce”. Conosciuto come il “medico divino”, è una figura simbolo della Guarigione a tutti i livelli, fisico, emotivo, mentale e spirituale.

pietro_perugino_001_arcangelo_raffaele

Pietro Perugino. Arcangelo Raffaele con Tobia (1500 ca).

La sua qualità principale è l’Amore che guarisce tutto e ha il potere di ricongiungerci all’Amore Divino che è sempre disponibile per noi. Agisce sulle cause del malessere: paure, ferite del passato, autocritica. Infine, aiuta a ripristinare l’equilibrio dopo un trauma e i rapporti tra due persone o due nazioni in conflitto.
Lavorare con l’energia dell’Arcangelo Raffaele ci sostiene poiché abbiamo bisogno di portare guarigione nella nostra interiorità. In questa vita e in quelle precedenti abbiamo ricevuto ferite profonde che si sono radicate in noi sotto forma di convinzioni inconsce, di non meritare e di essere in colpa o inadeguati, che agiscono su di noi anche se non ce ne rendiamo conto, compromettendo la nostra salute e il senso del nostro vero valore.
È utile chiamare l’Arcangelo Raffaele a portare guarigione per noi e per chi ne ha bisogno e invitarlo a riversare energia di pace tra le nazioni e per l’umanità sulla Terra. Ci aiuta a sanare le cause della nostra sofferenza, a liberarci da paure, colpe, tristezza, impotenza e debolezza e a riemergere da traumi come un lutto, una separazione o la perdita del lavoro. Grazie al suo aiuto, invece di rimanere bloccati nel nostro malessere, impariamo a sentirci degni e meritevoli, connessi con il nostro valore e possiamo liberare la nostra capacità di amare ed essere creativi.

Arcangelo Gabriele
È l’Arcangelo che riversa la Luce Divina sulla Terra. Il suo nome Gabriel in ebraico significa “Forza di Dio”, “Dio è la mia forza” o ancora “Dio è potente”.

Annunciazione.Beato.Angelico_1440_50(1).600x300

Madrid, Museo del Prado. Beato Angelico: "Annunciazione" (1440-50)

Messaggero per eccellenza delle divine rivelazioni, è all’origine di tutte e tre le fedi monoteiste: è tra gli Angeli che annuncia ad Abramo che avrà il figlio tanto atteso, annuncia a Maria la nascita di Gesù e appare a Maometto per ispirargli la fede islamica. La sua qualità è la Gratitudine e il suo potere è creare uno specchio di Luce che riflette la nostra Luce interiore, per ispirarci a concretizzare il principio divino nella nostra vita. Apre la mente alle idee e il cuore a ricevere la prosperità. Associato all’acqua e alla luna, presiede alle emozioni e ha il potere di riempire i nostri vuoti e promuovere la rigenerazione e il cambiamento.
Lavorare con l’energia dell’Arcangelo Gabriele è necessario per riuscire ad affrontare il senso di mancanza e i nostri bisogni. Dentro di noi vi è un vuoto profondo e un senso di solitudine e di tristezza che spesso non riusciamo a contattare perché troppo doloroso da sopportare, ma che ci condiziona. A questo livello noi soffriamo perché, in seguito alle ferite, ci siamo messi da parte, separandoci da noi stessi, dal nostro valore e da Dio. È necessario quindi invitare questo Arcangelo a mostrarci la nostra Luce e ad infondere Luce in noi, nelle persone e nelle situazioni intorno a noi. Chiediamogli ispirazione per guidare la nostra vita, portare il Cielo in Terra e illuminare la realtà. Gabriele ci aiuta a riempire i vuoti emotivi che inducono atteggiamenti compulsivi, soddisfare i nostri bisogni, coltivare nuovi pensieri, emozioni e abitudini più in sintonia con la nostra natura divina. Grazie al suo aiuto, invece di consumarci nel senso di mancanza, impariamo a connetterci con la Fonte di Luce e Amore per ricevere Amore, riconoscere la nostra Luce e vivere la pienezza del Sé e dell’Anima, lasciando sbocciare il sentimento della Gratitudine.

Arcangelo Uriel
È l’Arcangelo della Trasformazione del buio in Luce. Il suo nome significa “Dio è la mia Luce” o “Fuoco di Dio”. Non è citato nelle scritture canoniche, ma si parla di lui in diversi testi apocrifi, tra cui il Libro di Enoch. Le sue qualità sono l’Amore e il Perdono incondizionati e il suo potere è trasformare il buio in Luce e attivare la Creatività.

Arcangelo Uriel

Arcangelo Uriel

Ci permette così di scoprire il valore dell’esperienza. È preposto al pentimento e ci insegna che si può essere liberi di uscire dall’errore, di accogliere il nostro lato ombra e cambiare per pensare al proprio Bene, anche se abbiamo sbagliato o fallito, anche se abbiamo rimpianti o pentimenti, se ci sentiamo delusi o cattivi.
Lavorare con l’energia dell’Arcangelo Uriel è fondamentale perché dobbiamo accogliere la nostra parte ombra, che abbiamo represso, ma che ci boicotta. Vi è un carnefice in noi che è autodistruttivo, ci tratta male e non vuole che ci realizziamo. È il nemico interiore, nato e cresciuto nel corso delle nostre esperienze negative, una parte di noi che proiettiamo sugli altri e sugli eventi della vita nel tentativo di non vederla al nostro interno.
Possiamo invocare questo Arcangelo per amare e perdonare incondizionatamente prima di tutto noi stessi e tutte le parti di noi e poi gli altri. Chiediamogli di attivare le energie di trasformazione del buio in Luce e di creatività per dare vita al nuovo. Uriel ci aiuta a diventare Maestri, a contattare l’Energia Divina e riconoscere il valore dell’esperienza, mettendo gli eventi dolorosi al servizio della Luce per creare nuove energie. In questo modo, invece, di rimanere vittime delle esperienze dolorose e difficili, possiamo riconoscerne il valore e sperimentarci come Maestri di Luce, liberi di trasformarci, di vivere bene e di pensare al nostro bene in sintonia con il bene degli altri. È così che ci apriamo alla consapevolezza spirituale che l’esperienza è un bene prezioso nella vita.

Arcangelo Metatron
È l’Arcangelo della direzione e della chiarezza della Luce Divina. Alcune fonti lo collocano al di sopra degli altri Arcangeli e questo spiegherebbe il suo nome che significa “il trono accanto al trono di Dio”. Si dice che abbia avuto un’incarnazione terrena come profeta Enoch, discendente di Adamo e padre di Matusalemme.

MetatronLa sua qualità è la Chiarezza e ha il Potere di orientarci nella giusta realizzazione per noi. È un Arcangelo istruttore, vigila su tutta l’Umanità e ci aiuta a prendere consapevolezza dello scopo nella vita. Ci mette in contatto con la nostra guida interiore, ci mostra la via, la nostra missione dell’Anima e quali sono i nostri talenti, le nostre passioni, i nostri valori.
Lavorare con l’energia dell’Arcangelo Metatron aiuta a comprendere che siamo già sulla nostra strada, stiamo già vivendo il nostro scopo nella vita, basta saper leggere i segnali. Abbiamo fatto esperienza di noi stessi, ci siamo conosciuti e possiamo chiederci cosa ci motiva per scoprire che le nostre passioni sono connesse non solo con ciò che amiamo, ma anche con il desiderio di risolvere qualcosa che è stato difficile e doloroso per noi. Nel qui e ora occorre domandarci perché, che significato ha, dove ci deve portare tutto ciò che abbiamo vissuto finora e ci dobbiamo dare delle risposte sul piano dell’evoluzione dell’Anima individuale e collettiva. Un metodo infallibile per fare chiarezza, è chiedere a questo Arcangelo di ispirarci le risposte, mostrarci la direzione verso cui andare e a cui devono tendere gli sforzi di migliorarci che abbiamo fatto. Chiediamogli la lucidità mentale quando vogliamo risolvere una situazione, decidere obiettivi e progetti, quando ogni giorno dobbiamo valutare le nostre priorità, organizzare i nostri impegni e il nostro lavoro: impariamo pian piano ad affidargli la nostra agenda. Grazie al suo aiuto, non ci sentiremo più soli né confusi, ma ben guidati e capaci di far fruttare gli ingredienti raccolti nel corso della vita, scopriremo i nostri talenti.

Un percorso per creare un contatto
Ecco un assaggio del mondo angelico e del percorso "Liberi da liberi di", un quadro generale per iniziare un processo di sintonia e familiarità con le infinite possibilità che l’incontro con i cinque Arcangeli ci può offrire. Come mettersi in contatto con loro, come sviluppare una relazione utile per la nostra evoluzione e come conoscere più a fondo la loro storia ed energia rimangono capitoli ancora aperti.
Ci basti ora comprendere che le loro qualità sono l’archetipo delle qualità più vere e profonde della nostra Anima. La loro energia fa da specchio alla nostra natura animica e metterci in contatto e in connessione con loro non significa delegare la nostra crescita o sviluppare dipendenza. Al contrario, eleva le nostre vibrazioni, risveglia il Sé Superiore e ci posiziona nel rispetto e nell’amore di noi stessi, ci permette di sviluppare i poteri spirituali che derivano dal riconoscimento di chi siamo veramente, Anime.