Luce e ombra, gli opposti da integrare

Stiamo vivendo in una società che sta perdendo sempre più di vista il senso alto della vita e i valori spirituali, dove la rincorsa è da troppo tempo al potere, ai soldi, allo status symbol, insomma, per dirla con Fromm, all’avere invece che all’essere. Al di là della situazione economica italiana e mondiale, non certo rassicurante (per non parlare della minaccia dell’Isis, apparentemente trascurata), il risultato non è un benessere generale ma un grande senso di mancanza, di vuoto, in cui si verifica un aumento dello stress e degli attacchi di panico, manifestazioni che possono tramutarsi se non prese in tempo in depressione. Che purtroppo spesso vengono curati solamente a livello farmacologico, senza andare alla radice per eliminare le cause.

Un numero bianco e nero
Tanto nero, tanti articoli cioè su questa malattia che non è solo psichiatrica. Io l’ho sempre abbinata ai chakra, rifacendomi alla medicina indiana: se collegata con il chakra della radice, può essere causata da una mancanza di neurotrasmettitori (come la serotonina) e quindi occorre intervenire su questo piano.
Ma se è collegata con gli ultimi due centri energetici, la pineale – legata all’intuizione e alla psiche – e il chakra coronarico – legato al Sé, al piano spirituale – significa che l’anima di quella persona sta gridando inascoltata. Noi veniamo sulla Terra con un progetto che è iscritto nel nostro DNA e una parte di noi sa quando sbaglia o quando intraprende il sentiero giusto: se per convenienza, per paura, per calcolo, per condizionamenti, non intraprendiamo il cammino che abbiamo scelto, allora ci ammaliamo. Tant’è vero che ci solo malati terminali senza speranza che guariscono miracolosamente, quando ascoltandosi ribaltano la loro vita, cambiando lavoro, partner, città.

Una voce di speranza
Ma il nero può diventare… grigio e poi bianco quando iniziamo a cercare una soluzione: il medico o lo psicoterapeuta giusto, l’ascolto di sé, della nostra voce interiore.
Ecco, in questo numero troverete tante voci diverse per comporre e scomporre il quadro della depressione, ma soprattutto qualche suggerimento per risolvere, che vale non solo per chi è depresso, ma anche per chi magari è infelice, insoddisfatto: insomma troverete delle chiavi per ritrovare la forza di combattere e la speranza di una soluzione. Che c’è sempre: perché gli ostacoli, le difficoltà, le prove, arrivano per sciogliere un karma ed essere superate.

Giornalista, scrittrice, ipnologa, è considerata un'importante divulgatrice nel campo della medicina olistica, la ricerca psichica, la psicoterapia transpersonale. Ha scritto numerosi libri su questi argomenti e la sua ricerca cardine riguarda la reincarnazione attraverso l'ipnosi regressiva. Spesso ospite nei convegni come relatrice sulle tematiche che riguardano la sopravvivenza, è stata spesso in radio e in Tv e ha condotto anche trasmissioni in una Tv privata. Mailto: manuela.pompas@gmail.com