Riscopriamo gli Arcansiel

Andiamo alla scoperta di interessanti gruppi musicali del passato

Progetto senza titolo

Nati nell’86, suonano rock con atmosfere romantiche. Nel ’24 tornano, rinnovati.

Riscopriamo gli ArcansielGli Arcansiel sono una formazione piemontese, precisamente di Alessandria, nata nel 1986. Il loro leader e creatore è il tastierista Marco Galletti. Compositore e cantante dotato di grande tecnica e sensibilità compositiva, che ne caratterizza il sound pur facendo riferimenti ad una scuola di rock romantico quale quella inglese (Genesis in primis).
I componenti sono oltre al già citato Galletti, Gianni Opezzo alle chitarre, Nici Clerici al basso, Sandro Marinoni al sax, flauto e tastiere, Gianni Lavagno alla batteria.

Ciak: buono il secondo!
Tutti i dischi sono cantati in inglese. Il primo, “FOUR DAISIES”, del 1988, risulta essere un buon disco, ma non particolarmente significativo. Buone idee, ben suonato, con qualità sonora accettabile, ma senza guizzi particolari da rimanere affascinati.

Riscopriamo gli Arcansiel
La cover di “Still searching”

Cosa completamente diversa con il lavoro successivo del 1990 “STILL SEARCHING”. Qualità di registrazione eccellente senza alcune ingenuità presenti nell’album d’esordio. Decisamente un passo avanti.

Sulla prima facciata, il disco si apre con i 21 minuti di “STILL SEARCHING”, suite di grande impatto emotivo, una delle cose più belle prodotte nel panorama musicale non solo italiano ma globale. Uso di tastiere e fiati che si intrecciano a creare atmosfere magiche e sognanti che ci trasportano in quelle parti più nascoste di noi stessi per scuoterle e farci cavalcare un’onda infinita di emozioni.
La seconda facciata non scende mai di livello, mantenendo il disco su notevoli standard compositivi.

Dopo questo lavoro il tastierista Galletti abbandona il gruppo e viene sostituito da Paolo Baltaro, che diventa autore e produttore delle future produzioni del gruppo.
Nel 1992 esce infatti “NORMALITY OF PERVERSION”. Buon lavoro che però non raggiunge gli apici del precedente.

Silenzio! Dopo dieci anni, musica! Ancora silenzio per venti e poi…

Riscopriamo gli ArcansielDopo dieci anni di silenzio, nel 2003 esce “SWIMMING IN THE SAND”, un lavoro che si presenta come una raccolta, riproponendo tracce in una nuova veste sonora, con un inedito. Nulla di particolarmente significativo.

Venti anni di silenzio e gli Arcansiel – con formazione completamente nuova, con il solo batterista rimasto – danno alle stampe nel 2024 “HARD TIMES”. Grandissimo disco con 4 lunghi brani che mettono in risalto le doti compositive e tecniche dei componenti, soprattutto del tastierista Davide Sorella.

Disco da ascoltare attentamente, per scoprirne tutte le sfaccettature nascoste riportandoci a momenti molto intimi e personali. Come dico sempre, quando ascoltate, non fate altro. Dedicatevi solo a voi stessi e scoprite ciò che la musica riesce a smuovere dentro di voi.
Importante un buon impianto audio o quantomeno delle cuffie di livello.

Foto di copertina di jameswheeler da .

Medico chirurgo, odontoiatra, collezionista ed appassionato di musica dagli anni '70 in avanti. Ha sempre considerato la musica quella forma di arte che più si avvicina al nostro Sé più profondo, dove chi compone è solo un tramite che canalizza vibrazioni superiori per metterle a disposizione di tutti e dove ognuno, in base alla sua sensibilità e conoscenza, ne diventa il Compositore.