Tina Turner, inimitabile showgirl

Si è spenta a 83 anni dopo una lunga malattia la regina del soul

Tina Turner 600

Una pantera. Graffiante, sexy, scatenata, grintosa, determinata. Tina Turner, regina del soul, si è spenta a Zurigo a 83 anni, dopo una lunga malattia. Una vita in salita, a partire dal ’58, quando fece coppia con il marchio Ike & Tina’s Revue con Ike futuro marito – partner perfetto sul palco e violento a casa.

Poi nel ‘76, dopo il divorzio, diventa solista. Un primo grande successo è Let’s stay together. E poi tanti altri, di vendite e di pubblico (citiamo tra le più note, Proud Mary, The Best, What’s love got to do with), spesso in ottima posizione nelle classifiche dei dischi più venduti. E poi tanti riconoscimenti, otto Grammy, qualche film. Insomma, una leggenda.

Ma le leggende non muoiono.

Quando un personaggio famoso ci lascia, basta ascoltare un brano o vedere un film che è ancora lì, presente nella nostra vita, tanto che è come se aspettassimo ancora di vederlo in Tv, di sentire la sua voce.

Giornalista, scrittrice, ipnologa, è considerata un'importante divulgatrice nel campo della medicina olistica, la ricerca psichica, la psicoterapia transpersonale. Ha scritto numerosi libri su questi argomenti e la sua ricerca cardine riguarda la reincarnazione attraverso l'ipnosi regressiva. Spesso ospite nei convegni come relatrice sulle tematiche che riguardano la sopravvivenza, è stata spesso in radio e in Tv e ha condotto anche trasmissioni in una Tv privata. Mailto: manuela.pompas@gmail.com