Lettere dall’infinito

Anche questo mese ecco le canalizzazioni di Sonia Benassi

di Sonia Benassi. La medium risponde alle vostre lettere. Ecco il messaggio dall’aldilà di una madre e anche quello… di una gatta

Ciao a tutti! Siamo in piena estate e la magia dei tramonti sul mare o il cambiare colore delle montagne risveglia in noi emozioni e spesso ricordi. Le nostre vacanze trascorse con la nostra famiglia, il campeggio, la tenda o l’hotel dell’Adriatico, quando ancora per Ferragosto ci si divertiva con i gavettoni.

Capita anche a me di pensare e di rivedere mia madre bagnata dall’acqua che io e le mie sorelle le tiravamo. Nasce la malinconia ma vi è poi la consapevolezza che “loro” sono nelle nostre vite. Ancora presenti e con l’unico desiderio di vederci come allora. Vederci ridere e vedere la spensieratezza dei nostri momenti di gioia.
Vi auguro una buona estate e ridete perché loro rideranno con noi. Vi voglio bene. Sonia

Mamma, ti prego, vieni più spesso a trovarmi in sogno
“Buongiorno, non so se questa mia lettera verrà mai letta ma le parole mi sono uscite come un fiume in piena. Spero che mia madre, Gloria, trapassata 3 anni fa le possa sentire. Grazie per quello che fa.“

Lettere dall'infinitoMamma ciao, non avrei mai pensato di potermi rivolgere a te così, in questo modo, ma sento che queste mie parole ti arriveranno. Sono perso, perso senza di te, eri troppo giovane ed eri il mio faro. Mi ritrovo qua nella nostra casa con papà che non si da pace ed è caduto in una grande depressione. La zia Catia viene sempre, ci porta i suoi cibi cucinati e ci coccola, ma il tuo vuoto è incolmabile.
Guidami, dammi consigli, dimmi che cosa devo fare delle tue cose e per favore vieni più spesso a trovarmi in sogno. Io vado avanti con l’università e gli esami vanno bene nonostante non riesca quasi più a concentrarmi. Sono sicuro che avrai incontrato i nonni e magari anche Andrea, tu sai chi è. Vado nella vostra camera e sento ancora il tuo profumo, quello che usavi da quando eri ragazzina. Credo che tu sia serena ma ne vorrei essere certo. Stammi vicino e non mi lasciare mai la mano. Tuo Dodo.”

“Amore mio, non esiste vecchiaia o gioventù quando è il momento che tu te ne devi andare. Per me è stato così, un passaggio naturale senza traumi e senza disperazione. Questo perché appena attraversi ti rendi conto che non si perde niente e nessuno. Devi pensarmi così, in una grande distesa dove si cammina a passi lenti, dove chi vede una ferita nella tua anima si presta subito per aiutarti a guarirla, dove le lacrime sono cascate di stelle. Stelle che si possono toccare e che io ti manderò. Sono con i nonni e c’è anche Andrea, abbiamo parlato tanto di te e ne abbiamo parlato con gioia e non con malinconia. Il papà starà meglio, sto lavorando io sul suo dolore e la zia è il vostro Angelo. Devi dire a papà che ho incontrato Pietro il suo ex collega e che lo saluta tanto. Ti tengo per mano e se ti impegni potrai sentire il mio profumo ovunque e non soltanto in camera. Dai un bacio a papà e digli di decidersi e dare il mio anello alla zia. Non serve tenerlo chiuso in una scatola e la zia ne sarà molto felice. Non è l’oggetto ma il gesto. Vi amo. Mamma.”

Piango una gatta, compagna della mia vita
Lettere dall'infinito“Sonia buonasera mi chiamo Fausto e le scrivo dalla provincia di Ancona. So che lei ama immensamente gli animali e so che può comprendere il mio dolore. Sono single da sempre e i compagni della mia vita da parecchi anni sono sempre stati i miei gatti. Il pochissimo tempo se ne è andata la mia Morgana, una miciona speciale di appena 7 anni, non anziana per morire. Ho un dolore lancinante al cuore, non faccio che piangere e vorrei sapere se lei ha sofferto e adesso ha trovato la pace. Ho altri 4 gatti, li amo tantissimo e mi fa tanto male vedere che ancora la cercano. So che ci sono dolori ben più grandi del mio e so che lei ha a che fare con tanti genitori che perdono figli e chiedo perdono a tutte queste mamme e questi papà ma il mio dolore è immenso. Mi scuso se mi sono dilungato e la abbraccio sinceramente. Fausto”

Fausto ciao, intanto non ti scusare e sai che con me tocchi un tasto molto sensibile. Vedere soffrire i nostri animali è doloroso ma poi avere la consapevolezza che loro certamente vivono in paradiso ci aiuta. Ti abbraccio forte.

“Grazie. Grazie per avermi raccolta e portata nella tua casa. Grazie per avermi dato da mangiare ed avermi insegnato a giocare. Grazie per le tue parole, perché non esiste lingua ma solamente amore. Grazie per il padre che sei per noi, per me e per i miei fratelli. Sono arrivata subito su in alto dove i colori sono nitidi e la musica non disturba mai. É tutto nella perfezione e io già opero per un bene nostro comune. Noi anime animali soccorriamo chi non è stato in grado di leggere la propria anima li e non è stato in grado di tirarne fuori il meglio. Sono carezze che noi facciamo donando.
Ho incontrato Milo, il tuo primo gatto e gli altri. Siamo una squadra forte e ci occupiamo di te. Non piangere non darti pena perché noi ci rivedremo e saremo noi ad accoglierti nella nostra casa.”

Foto di copertina di beate bachmann da Pixabay

Sonia Benassi
Diplomata al Conservatorio come pianista, docente di musica alle scuole elementari e medie di Parma, fin da piccola ha rivelato le sue doti di sensitiva e medium. La sua mail: sonia.benassi16@gmail.com