Libri e film sulle pandemie

Un piccolo elenco sulle pandemie del passato

Libri e film sulle pandemie

di Manuela Pompas. Il Covid 19 ci ricorda le stragi provocate dalla guerra, ma soprattutto altre pestilenze del passato. Ecco i romanzi e i film che ne hanno parlato

Libri e film sulle pandemie

"La Peste nera", di Gilles de Muisit.

Nella storia dell’umanità spesso ricorrono pestilenze e pandemie, dovute alla peste, al vaiolo, al colera, portate dalla mancanza d’igiene, di spazi, dal contatto con altre civiltà, da marinai, eserciti.

Ad esempio la fine dell’Impero Romano si può attribuire alla Peste Antonina (160-180 d.Ch.).
La Peste Nera (raccontata dal Petrarca… “montagne di cadaveri, d’ogni età…”) giunse in Europa nel 1347 su galere genovesi in fuga dal Mar Nero.

La peste nella letteratura
In questo secolo abbiamo conosciuto e superato la Saars, l’aviaria, l’Ebola e adesso stiamo affrontando il Covid 19.
Bene in questo periodo sui media sono comparsi, tanto per allietarci, articoli sulla peste e sui libri scritti su pandemie del passato.
Stefano Massini (la Repubblica), dopo un richiamo di citazione di sfuggita ai Promessi Sposi (“non se ne può più di sentir citare Colonne Infami ogni volta che compare una fake news”, scrive), al Decameron e anche a La peste (dove però “il contagio biologico vale come metafora di un ben più complesso degrado politico”), ci suggerisce una carrellata di testi interessanti per riflettere sulle calamità che ci colpiscono.

Ecco un elenco per chi vuole approfondire

Libri e film sulle pandemie

Una scena de "il settimo sigillo".

Ecco una serie di libri sulle pandemie del passato:
♠ L’Edipo re di Sofocle riporta la peste a Tebe e l’inquietante interrogativo, valido per ogni disgrazia, “perché proprio a noi?”.
♠ Daniel Defoe (noto per Robinson Crusoe) sulla pandemia del 600 (la stessa dei Promessi Sposi) scrisse Diario dell’anno della peste.
♠ Di Edgar Allan Poe abbiamo il racconto La maschera della morte rossa, da cui furono tratti alcuni film, il primo di Fritz Lang.
♠ Un libro visionario e precognitivo - per la data in cui si svolge, 2023 - è quello di Jack London, La peste scarlatta, che elimina il genere umano
♠ A Thomas Mann dobbiamo Morte a Venezia, cui Luchino Visconti si ispirò per uno dei suoi capolavori cinematografici.
♠ Guy de Maupassant, ne Il porto, fa provenire l’epidemia dalla Cina.
♠ Giovanni Verga ambientò la sua novella Quelli del colera nel 1837, durante gli anni, appunto, del colera.

Tra i film famosi sulla peste, vorrei ricordare:
Il settimo sigillo di Ingmar Bergman, del quale ricordo la bellissima partita a scacchi tra la morte e il protagonista, Max von Sydow.
Nosferatu, il principe della notte, di  Werner Herzog, con Klaus Kinsky, di cui vi è una scena impressionante di topi che scendono da una nave, portando il colera nella città tedesca di Wismar.
Virus letale, di Wolgang Petersen, con Dustin Hoffman che cerca il vaccino per sconfiggere il virus dell'Ebola portato in Europa dall'Africa da una bertuccia infetta.
♠  28 giorni dopo, di Danny Boyle, in cui il virus viene creato in laboratorio e sperimentato sugli animali.
Ed infine Contagion, un film incredibilmente realista che abbiamo rivisto in questi giorni in Tv, di Steven Soderbergh con Gwyneth Paltrow - paziente zero - in cui un nuovo virus colpisce neuroni e sistema respiratorio, diventando virale in poco tempo.