Sfruttare il tempo in casa

Invece che sentirsi rinchiusi, attiviamo la creatività

Sfruttare il tempo in casa

di Manuela Pompas. Qualche consiglio per utilizzare il tempo libero per mettere a posto, imparare qualcosa di nuovo e fare buoni progetti per un futuro migliore

Ci sono dei luoghi che evocano (quasi a tutti) armonia, spiritualità, pace: i boschi e le foreste, la Natura incontaminata, le montagne...

Personalmente mi commuovono i chiostri di certi conventi, come quello di san Damiano ad Assisi, o quello di Mont saint-Michel, di Montecassino, luoghi dove vige l'ordine, il silenzio, la dedizione, l'ascolto di sè, la preghiera.

Nell'insegnamento di ogni strada religiosa si chiede proprio questo: ordine, pulizia, meditazione (preghiera), studio, silenzio. Ed è nel silenzio che noi possiamo percepire il divino, che in questo stato si manifesta con più forza.
Tutto il contrario di quanto facciamo tutti, che parliamo sempre, spesso senza ascoltare davvero l'altro; e se non c'è nessuno telefoniamo o accendiamo la Tv. E poi siamo tutti accumulatori seriali, uomini e donne.
Ecco, questo periodo potrebbe essere un periodo per ascoltare nel silenzio il nostro mondo interiore e ciò che può arrivare da altre dimensioni.

Iniziate dalla stanza più importante per voi
Inoltre, visto che ognuno di noi ha tanto tempo libero, un tempo regalato (a chi ovviamente non è stato colpito dal virus), prendiamolo come un'opportunità per rivedere molte cose della propria vita. La prima è di ordine pratico. Per esempio possiamo sfruttarlo per mettere ordine la casa.

Personalmente, poichè come i più sono spesso fuori casa per lavoro, non guardo molto le condizioni, non vedo il disordine (beh, parliamo della scrivania), perchè è un modo di vivere. Lo si sa, chi è disordinato trova sempre le cose che gli servono, che invece non trova più se qualcuno mette in ordine.

Fate un giro dell'appartamento e chiedetevi che cosa vi serve veramente e che cosa potreste buttar via, scoprendo sicuramente di essere accumulatori seriali.
Poi rendere un foglio e fate una lista delle priorità. Ognuno  può iniziare da dove vuole oppure, come suggerisce la professional organizer Alessandra Ripamonti, dalla stanza più in disordine, quella che ci mette più a disagio.

Nella vostra stanza, aprite gli armadi, i cassetti: quanti vestiti, giacche, pantaloni, cravatte, golf, che non mettete più e non metterete mai? E anche nelle altre stanze, quanti piatti, bicchieri, cianfrusaglie, soprammobili, carte, giornali, CD inutili? Sicuramente l'armadietto dei medicinali sarà pieno di  prodotti farmaceutici  scaduti, così come ci saranno alimenti scaduti in cucina.

I consigli dei professional organizer
Quella dei professional organizer è una nuova professione: persone che vengono ad aiutarvi a organizzare la vostra casa e la vostra vita. E se andate sui loro siti troverete numerosi consigli preziosi: ne ho scovati due, Luca Guidara e Francesca Pansadoro, che hanno postato anche dei video.

Sono consigli semplici, che probabilmente le casalinghe e le colf conoscono già, ma sono proposti con grazia e ci permettono di affrontare le pulizie e l'ordine in modo programmato, come faremmo in qualunque altro lavoro.
Di più: imparate a fare qualunque gesto - come insegnava Gandhi - con amore.

Luca Guidara ad esempio propone di fare una stanza per volta, un cassetto, un armadio per volta, togliendo tutto quello che c'è dentro, pulendo, buttando via quello che non serve.
Vorrei ricordare di fare tutto con amore: l'ordine che mettiamo ordine fuori si riflette anche dentro di noi.

Cucina: in questo periodo, un attentato alla linea
Chiusi in casa, la tentazione di mangiare dolci e di spiluccare fuori pasto è più alta del solito. Un metodo interessante per controllarsi è quello di scrivere ogni giorno il menu della giornata, segnando poi su un foglio tutto quello che ingeriamo, anche fosse una mandorla, un salatino, un aperitivo.

Se vi mettete di buona volontà, questo potrebbe essere proprio un periodo per regolarizzare la dieta (e l'intestino), mangiando cereali integrali, riso (possibilmente integrale), poca carne e pesce, pochissimi latticini, molta verdura, legumi e qualche frutto. Proibiti come sempre zuccheri e dolci, farine 00 (quindi pochissime pastasciutte!), fritti, bevande gasate, succhi di frutta zuccherati, dolci.
E potrebbe essere un ottimo periodo per prendere buone abitudini, per esempio smettere di fumare...

Abbinando una buona dieta a un po' di ginnastica giornaliera chissà che non si riesca a perdere anche un po' di chili e di gonfiore...
E per gli uomini, potrebbe essere anche un'occasione per imparare a destreggiarsi tra i fornelli, inventando anche nuove ricette: del resto cucinare è una vera e propria arte.

Una meditazione per la salute
Nel vostro carnet giornaliero c'è aggiungere ovviamente una lettura (i libri, ricordate? sono cibo per l'anima). Per cui, oltre a qualche romanzo e qualche saggio, scegliete anche quelliche stimolano la spiritualità. Tutti i libri sacri e quelli scritti dai mistici di qualunque religione portano nelle loro parole una frequenza che entra in risonanza con la nostra Coscienza.

Dedicate anche uno spazio, la mattina o la sera, alla preghiera per voi, i vostri cari e per i malati che conoscete e quelli di tutto il mondo. O invece di pregare (lo si deve fare solo se crediamo davvero in un'Entità superiore, qualunque nome vogliate darle) potete fare una meditazione, visualizzando fasci di luce che escono dal cuore per avvolgere le singole persone, gli ospedali, le città, la Terra.

È stato dimostrato da alcuni ricercatori USA e dalla Maharishi Foundation che la preghiera e la meditazione sugli altri hanno proprietà terapeutiche. E anche se non fosse fa bene a chi la fa.
Non solo, ma in questo periodo moltissime persone hanno organzzato vere e proprie "catene", i cattolici di recitazione del rosario e altri di proiezione di luce.
Mantenete la mente libera da pensieri negativi e dalle paure. Fate diventare il vostro tempo un'occasione di riflessione certi che, dopo, sarà meglio.

Per saperne di più:
I professional organizer:
APOI (Associazione Professional Organizers Italia): sito web

Ne segnaliamo tre:
Alessandra Ripamonti: sito web
Luca Guidara: Home sweet home (De Agostini ed.)
I consigli di Guidara su youtube  -  1a puntata
Francesca Pansadoro: sito web