3 CD di musica per il Reiki

Che rapporto c'è tra musica e Reiki?

3 CD di musica per il Reiki

di  Sonia Cecchinato. Musicista e Master Reiki, Swamy ha composto delle musiche per accompagnare e facilitare la pratica energetica del maestro Usui

Ho incontrato qualche settimana fa a Merano in una nota libreria della sempre bella città altoatesina.
Swamy (foto a dx) è un  musicista tedesco e Reiki master che ha vissuto per diversi anni a Puna, in India. È direttore dell’Accademia di Meditazione a Berlino, dove conduce corsi Reiki e ritiri di meditazione Vipassana e Zazen.

Dedica una parte dell’anno a viaggiare e condurre training, workshop e concerti in tutto il mondo.
Costantemente interessato alla ricerca delle illimitate modalità espressive del potenziale umano, ha sperimentato e studiato gli effetti della musica e l'influenza dei suoni sul sistema immunitario.

Da anni Swamy approfondisce gli studi del dottor Mikao Usui che lo portarono alla scoperta di antichi suoni, toni e armonie strettamente connessi al sistema nervoso dell'uomo, capaci di attivare l'energia universale del benessere e della  guarigione.

Reiki, l'energia vitale universale
Al suo ventennale percorso musicale ha pubblicato in questi giorni il cofanetto Reiki Master Box, con tre CD della collana Reiki of Love da lui composta per accompagnare i trattamenti Reiki.

Reiki è un termine giapponese che significa energia vitale universale e nasce dall'unione di due concetti: Rei che indica la forza spirituale universale, e Ki, che si può tradurre come energia che scorre nel corpo o forza interiore. L'unione di Rei e Ki da origine alla parola Reiki, utilizzata per definire sia la disciplina curativa, che l'energia utilizzata durante la pratica.

Domanda: Puoi parlarci di questa produzione dal titolo Reiki Master e del rapporto musica e Reiki?

Risposta: Le musiche curative di questa collana che ho selezionato hanno lo scopo di rafforzare il sistema immunitario creando una migliore resistenza immunologica.
Sappiamo che esiste un’energia vitale universale, che è trasmissibile attraverso le pratiche Reiki inducendo effetti curativi.

Il Reiki è un antico metodo di cura e di salute. È una tecnica semplice per trasferire attraverso il terapista l'energia universale e risanatrice a un ricevente. Il terapista è un semplice canale di passaggio di questa energia universale.

La funzione principale della musica per il Reiki è quella di riequilibrare l'energia positiva e permettere alla salute, alla vitalità ed alla felicità di manifestarsi liberamente.

Attraverso i trattamenti Reiki, accompagnati da queste musiche curative, si rafforza il sistema immunitario e si ha una migliore resistenza immunologica alle malattie; grazie a queste armoniose musiche si ottiene una diminuzione dello stress e, di conseguenza, una distensione muscolare che stimola la rigenerazione di organi, tessuti ed ossa. Nel complesso si registra una maggiore resistenza ed armonia psicosomatica, che si può sintetizzare in una migliore condizione di equilibrio e benessere.

Swamy mentre suona il flauto sulla spiaggia di Milne Bay, Papua (Nuova Guinea).

Domanda: Sebbene il Reiki non sia ancora universalmente accettato all'interno della comunità medica, molti professionisti della medicina, ospedali e strutture sanitarie ne riconoscono i benefici e lo accettano come terapia complementare.

Risposta: Oggi Reiki viene utilizzato in più di mille ospedali nel mondo: uno studio rivela infatti come solo negli Stati Uniti siano più di 800 gli ospedali in cui viene utilizzato; 12 nella sola Madrid, da qualche tempo si sta diffondendo anche negli ospedali Italiani.

La pratica del Reiki permette all'energia di scorrere all'interno dell'individuo, circondandolo di un'atmosfera armoniosa; la musica accompagna perfettamente questa pratica e ne esalta le potenzialità.

Il rilassamento psicofisico è la condizione necessaria per ottenere buoni risultati nella pratica del reiki: in uno stato di profonda distensione, il flusso dell'energia ed i poteri di autoguarigione possono infatti essere attivati più facilmente.

La cover di un CD del cofanetto.

Domanda: Ho saputo che lei ha alcune musiche composte dove hai vissuto per diversi mesi in Giappone nel villaggio di Taniai dove è nato Mikao Usui, fondatore del Reiki.

Risposta: È da anni,  che approfondisco gli studi del dottor Mikao Usui, sempre alla ricerca di antichi suoni, toni ed armonie, strettamente connessi al sistema nervoso dell'uomo e capaci di attivare l'energia Reiki universale del benessere e della guarigione.

Mi reco spesso da anni nel villaggio di Taniai (oggi conosciuto come Miyama Cho) trovo sempre qualcosa che mi ispira musicalmente.

Tante volte alla mattina percorro un sentiero di campagna che Mikao Usui utilizzava per lasciarsi ispirare e ripercorrendolo dopo tanti anni percepisco qualcosa di magico che affascina e nutre il mio lavoro.

ACQUISTA SUL GIARDINO DEI LIBRI

Per saperne di più:
Gaetano Vivo: Guarisci l'amore con il Reiki