The peace run, la corsa della pace

The peace run, la corsa della pace

di Manuela Pompas. Il 21 settembre anche quest’anno avrà luogo a Roma la manifestazione fondata 30 anni fa dal filosofo di pace Sri Chimnoy

Sri Chimnoy con la fiaccola, simbolo di pace.

Il 21 settembre, in occasione della giornata della Pace indetta dall’ONU, anche quest’anno avrà luogo la manifestazione The peace run, fondata 30 anni fa dal filosofo di pace Sri Chimnoy, che ha coinvolto finora dieci milioni di persone.
Lo scopo di queste associazioni è l'affermarsi di una cultura di pace fondata sulla crescita della coscienza individuale.
In Italia la corsa più lunga del mondo passerà da Roma, dove si terrà anche un evento al Colosseo, organizzato dall’Associazione di volontariato collegato alla casa madre che ha sede a New York.

E al Colosseo, dentro e fuori le mura, verranno esposti i disegni di 5000 bambini di 100 nazioni che interpretano la pace in modo spontaneo. «Una parte di questi disegni l’abbiamo raccolta noi andando in giro durante le varie tappe presso le scuole che hanno fatto le staffette», ci dice Alfredo de Joan, presidente dell’Associazione italiana sri Chimnoy «e una parte proviene da scuole che ci conoscono, come l'I. S. F. Morano di Caivano (NA), altre giunte da una partnership che si chiama I colori per la pace di S. Sant’Anna di Stazzema, con cui collaboriamo e che ci forniscono disegni»

Una mostra fatta dai bambini

I disegni dei bambini alle pareti del Colosseo.

«Come Peace run Italia offriamo il nostro contributo per celebrare una giornata internazionale al Colosseo, che è uno dei monumenti italiani più iconici del mondo, quindi un punto di riferimento importante. Simbolicamente significa mettere al centro del mondo la pace. La mostra - dal 20 al 29 settembre - è in parte all’esterno, visibile da tutti, poi c’è una parte interna (a pagamento).
Per inaugurarla mostra e celebrare la giornata internazionale della pace cerimonia il 20 si svolge una cerimonia a inviti (figure istituzionali, rappresentanti religiosi), in cui daremo il premio Peace run Ambassador a una scuola che si è particolarmente distinta nel promuovere i valori della pace. Durante la cerimonia ci sarà come momento clou il passaggio della fiaccola tra gli ospiti.

Tanti premi per chi ha lavorato per la pace
«Verrà assegnato il Peace movie award, un premio internazionale video sul tema della pace, di 30’, che abbiamo chiesto alle scuole», continua  de Joan. “Un altro premio, un trofeo nuovo in ogni edizione - che quest’anno è stato realizzato da emigranti di Roma senza fissa dimora, che realizzano le loro storie, insieme all’associazione Baobab - a una Peace run award Italia, a una personalità cioè che si è distinta per la promozione della pace.

Una fiaccola da portare in Messico al summit mondiale dei premi Nobel
Quest'anno verrà il consegnato il 18,  durante la conferenza stampa, a Rafael de la Rubbia, fondatore della marcia mondiale della pace e della non-violenza, che si è svolta nel 2009 e si svolgerà nel 2019 da Madrid a ottobre e fa il giro del mondo. Riceverà anche la fiaccola che gli daremo da consegnare al summit mondiale dei premi Nobel, che si svolgerà in quei giorni in Messico.
Il 21, sabato, evento pop. Alle 16,30 intorno al Colosseo un flash mob in cui, sotto i disegni esposti, disponiamo “i tappeti del mondo” (progetto di sant’Anna di Stazzema), tappeti patchwork realizzati da donne sul tema del pace, che stendiamo, invitando le persone a sedersi, passandosi la fiaccola in silenzio.

La maratona via pacis

I tappeti della pace

Il 22 partecipiamo allaa la maratona via pacis, organizzata dal Vaticano e dal Comune di Roma, che si svolge nella Capitale, e subito dopo partiremo per Napoli, intersecando il cammino di san Benedetto, da Subiaco a Montecassino, con una tappa a Caivano e poi a Scampia, direttore palestra di judo, punto di riferimento di legalità.

La nostra fiaccola, simbolo di unità (apolitica e aconfessionale), verrà  passata a tutti, per valorizzare la luce che è in ognuno di noi e attivare le qualità che sono spesso nascoste.

 

Per info e contatti:  Associazione “Sri Chinmoy Oneness-Home Peace Run Italia”
e-mail: [email protected] - tel: +39 02.48376605 - telefax:  +39 02.48376605