Pranzo sotto la pergola

UNA RUBRICA DI RICETTE NATURALI

Pranzo sotto la pergola

di Paola Borgini. Gustose preparazione estive: una versione rivisitata del gazpacho, deliziose preparazioni ripiene e una squisita crostata senza glutine

Questa è la stagione ideale per i pranzi sotto la pergola, sul vecchio tavolo, magari di quelli che raccontano la storia del ritrovarsi di più generazioni. Preparazione veloci ma gustose, perché spesso d’estate - tra la vacanza e l’afa - troppe volte si finisce per ricorrere ad una caprese (piatto che tra l’altro adoro anch’io).
In questo mese vi propongo la mia versione rivisitata del gazpacho che non prevede l’uso di pane, deliziose preparazioni ripiene, vegetariane e non. E infine, per la parte più dolce, una squisita crostata senza glutine con marmellata di more. Questa pasta frolla è nata dall’errore di avere lasciato per distrazione ammorbidire il burro mentre invece si sa che per fare la pasta frolla occorre che il burro sia molto freddo. Il mio errore invece ha facilitato la riuscita di una pasta dalla giusta consistenza, non sempre facile quando si tratta di preparazioni gluten-free.

 

 

Menù
Gazpazho
Cipolle e pomodori ripieni di riso
Tortino di sarde alla veneziana
Crostata alla more senza glutine
Acqua, prugne e malva

 

Gazpazho

Tipo di ricetta: zuppa
Cucina: vegana, classica
Tempo di preparazione: 25 minuti
Tempo di riposo: 1 ora
Difficoltà: facile

Per 4 persone
Ingredienti
700 g di pomodori freschi maturi
1 gambo di sedano
1 grosso cipollotto di Tropea
1 cetriolo
4 cucchiai di aceto di mele
qualche foglia di basilico
1 avocado abbastanza maturo
1 cucchiaio di semi di canapa
olio extravergine di oliva
succo di limone
sale

Preparazione
Per prima cosa preparate i pomodori. La versione classica prevede che siano usati con la buccia, ma se preferite sbollentateli qualche minuti in acqua calda e poi privateli di buccia e semi. Tagliateli a tocchetti.
Fate la stessa cosa per il peperone: se non volete usare la buccia allora fatelo cuocere in forno a 200° per almeno 20 minuti, poi lasciatelo raffreddare, sbucciatelo e tagliatelo a listerelle.
Pelate il cetriolo e tagliatelo a rondelle; pelate il cipollotto e tagliate anch’esso a rondelle.
Mettete tutte le verdure in un robot da cucina e cominciate a frullare, aggiungete poi il sale, l’aceto e 4 o 5 cucchiai di olio. Aggiungete qualche foglia di basilico.
Frullate fino a che non avete ottenuto una consistenza liscia ed omogenea, regolando il sale ed eventualmente aggiungendo altro olio e aceto.
Lasciate riposare in frigorifero per almeno un’ora.
Al momento di servire suddividetelo in ciotole individuali e guarnite con semi di canapa, rondelle di sedano e cubetti di avocado spruzzato con succo di limone.
Se li avete guarnite con qualche fiore di basilico.

Cipolle e pomodori e  ripieni di riso

Tipo di ricetta: primo piatto
Cucina: classica
Tempo di preparazione: 1 ora
Tempo di cottura: 30 mn
Difficoltà: media

Per 4 persone
Ingredienti
4 pomodori abbastanza grossi maturi ma sodi
4 cipolle bianche di media grossezza
3 o 4 pugni di riso
2 uova
1 pugno di mollica di pane
prezzemolo e basilico tritati
origano
parmigiano (facoltativo)

Preparazione
Per i pomodori
Accendete il forno a 180°.
Tagliate orizzontalmente la parte superiore dei pomodori in modo da ricavare un “coperchio“. Con un cucchiaino eliminate i semi e lasciate sgocciolare i pomodori capovolti per una diecina di minuti in una scodella in modo che perdano la loro acqua.
Disponeteli in una teglia unta con un po’ di olio, salate e pepate l’interno dei pomodori e spolverizzateli con un poco di origano.
A parte fate lessare velocemente il riso per qualche minuto e poi conditelo con sale, pepe, olio, le erbe tritate, l’uovo sbattuto e un po’ di parmigiano grattugiato.
Riempite i pomodori con il riso, richiudeteli con il coperchio che avete preparato, aggiungete dell’olio crudo a filo e l’acqua dei pomodori che avete passato in un colino per togliere gli eventuali semi rimasti.
Cuocete in forno di moderato calore per circa mezz’ora. Serviteli tiepidi.

Per le cipolle
Spellate e tagliate le cipolle orizzontalmente a metà.
Mettetele in una casseruola con acqua in ebollizione per una decina di minuti, poi scolatele, passatele velocemente sotto l’acqua fredda e asciugatele con un tovagliolo bianco.
Togliete dal centro di ogni cipolla tre o quattro sfoglie.
Tritate le sfoglie e passatele in una pentola con un po’ di olio, devono ammorbidirsi senza prendere colore.
Prendete la mollica di pane e mettetela in una ciotola bagnata d’acqua e lasciatela così per qualche minuto. Strizzatela e aggiungetela alle cipolle, il riso, le erbe tritate, un uovo sbattuto e abbondante parmigiano grattugiato.
Riempite le cipolle e poi allineatele in una teglia unta con un po’ di olio, infornate a calore moderato per circa mezz’ora. Servite tiepido.

Tortino di sarde alla veneziana


Tipo di ricetta
: secondo
Cucina: classica
Tempo di preparazione: 20 minuti
Tempo di cottura: 50 minuti circa
Difficoltà: media

Per 6 persone
Ingredienti
500 g di sarde già pulite
1 spicchio di aglio
il succo di 1 limone
1 tazza di prezzemolo tritato finemente
2 pomodori maturi
sale
olio di oliva extravergine

Preparazione
Per prima cosa sbollentate i pomodori, lasciateli raffreddare e privateli della buccia. Tagliateli a listarelle e lasciateli da parte.
Accendete il forno a 180°.
Tritate finemente l’aglio sbucciato e privato dell’anima interna e il prezzemolo. Mettete il tutto in una ciotola e aggiungete il succo del limone e tanto olio quanto serve per ottenere una salsina ben amalgamata.
Lavate e asciugate le sarde con della carta assorbente da cucina.
Ungete il fondo di una pirofila e disponete il primo strato di sarde, disponete anche qua e là metà dei filetti di pomodoro.
Salate leggermente e cospargete con metà della salsa di prezzemolo.
Fate un secondo strato di sarde e pomodori, salate leggermente e ultimate ricoprendo il tutto con la salsa si prezzemolo.
Infornate a forno già caldo per almeno 20 minuti. Se desiderate una superficie più croccante prima di infornare cospargete con pangrattato (per chi soffre di intolleranza al glutine deve omettere quest’ultimo passaggio ).

Crostata alle more senza glutine


Tipo di ricetta
: dessert
Cucina: classica
Tempo di preparazione: 15 minuti
Tempo di cottura: 35/40 minuti
Tempo di riposo: 1 ora
Difficoltà: media
Per 6 persone

Ingredienti
100 g di burro ammorbidito
5 cucchiai rasi di zucchero di canna chiaro (circa 100 g)
12 cucchiai di farina di riso a grana non troppo sottile (circa 200 g)
3 rossi d’uovo
la rapatura di 1 limone
1 pizzico di sale
200 g di marmellata di more

Preparazione
In una ciotola capiente mettete il burro a pezzetti, i tuorli e lo zucchero.
Aggiungete la rapatura del limone, il sale e mescolate aiutandovi con una forchetta.
Poi aggiungete la farina di riso e continuate a lavorare fino a che tutti gli ingredienti non si sono mescolati. Dovete ottenere una palla liscia e non troppo molle. Aggiungete eventualmente altra farina di riso. Avvolgete in pellicola alimentare e fate riposare almeno un’ora in frigorifero.
Trascorso questo tempo, accendete il forno a 180°.
Rivestite con carta da forno uno stampo dai bordi removibili o ungete e spolverizzate con la farina uno stampo da crostata (diametro 22 cm.).
Con le mani o l’aiuto di un matterello, disponete circa 1/3 della pasta nella tortiera, rivestendone anche i bordi per 1 cm.
Punzecchiate il fondo con una forchetta. Spalmate sopra uno strato di marmellata di more, livellate i bordi piegandoli verso l’interno della torta e con la pasta rimasta tagliate delle decorazioni di spessore sottile da disporre come meglio credete sulla superficie.
Cuocete in forno già caldo per circa 35-40 minuti, sfornate e lasciate raffreddare prima di servirla.

Acqua, prugne e malva
Tipo di ricetta:
bevanda
Cucina: vegana, senza glutine
Tempo di preparazione: 10 minuti
Tempo di riposo: 1 ora
Difficoltà: facile

Per 6/8 persone
Ingredienti
1 lt di acqua naturale
1 manciata di fiori di malva
1 grossa prugna rossa e succosa
3 o 4 foglioline di menta
Facoltativo: 2 bicchieri di acqua frizzante - qualche cubetto di ghiaccio

Preparazione
In una caraffa ampia mettete la prugna tagliata e fettine e i fiori di malva puliti con un panno pulito.
Versatevi sopra l’acqua naturale, qualche fogliolina di menta e lasciate in infusione in luogo fresco per almeno 1 ora.
Al momento di servire, se vi piace, aggiungete anche l’acqua leggermente frizzante e qualche cubetto di ghiaccio.