Corrispondenza con l’aldilà

Una nuova rubrica: una medium risponde

Corrispondenza con l’aldilà

di Sonia Benassi. Continua la posta della medium di Parma, che ha accettato di collaborare con noi, provando a rispondere in trance collegandosi con l'aldilà. 

Abbiamo chiesto a Sonia Benassi se riesce a canalizzare anche entità guida e non solo quelle dei trapassati. Ecco che cosa ci ha inviato:
"Sii complice della tua mano, perché è la tua mano ad accarezzare il viso di tua madre. Sii complice della tua bocca, perché è la tua bocca a baciare il viso dei tuoi figli. Sii complice dei tuoi occhi, perché sono loro a guardare con amore il prossimo. E sii complice del prossimo perché il prossimo sei tu. Non chiederti come posare la tua mano, dove posare la tua bocca o dove rivolgere il tuo sguardo perché un gesto d'amore arriva sempre all'anima.
(Messaggio da Madre Teresa).

Ed ecco la sua posta.

La lettera di Carlotta
Cara Sonia, ti scrivo un po’ d’impulso. Chissà se mi risponderai…
Sono una ragazza di Torino che ha doti molto simili alle tue ma che per paura.. riesce a percepire presenze solo durante le poche ore che, ahimè, dedica alla meditazione. So che c’è un disegno per me in questo senso ma da anni scappo. Ho perso i nonni e la zia e altre persone, so che cercano di mettersi in contatto con me.
Se tu riuscissi a collegarti con uno di loro o con chiunque voglia dirmi qualcosa so che mi servirà molto per aiutare mio padre - che è in una situazione estrema – e anche il mio matrimonio, per l’inizio di una vita insieme che da anni non riesce a partire. Credo che una volta sbloccata questa via, io possa aggiungermi alla schiera di sensitive al servizio di altri. Ti prego ... Grazie di cuore. Carlotta

Paul Gaugin. "Madame la mort".

"Carlotta tesoro, sono io, sono qua e mi affaccio ogni qual volta sento che tu hai bisogno di me. Sono contenta del tuo matrimonio, hai un bel marito bravo e fidato. Siete belli, un contrasto che unisce due anime facendole colorare dei colori più intensi. Parlami e impara a captare tutti i segnali. Hai sempre avuto una mente molto aperta ma adesso credo sia arrivato per te il momento di far uscire tutto il tuo sentire. Sono accanto a Emma e sono accanto a te. Con un amore infinito. La zia".

Luciano vuol parlare con la moglie
Cara Sonia, sono Luciano di Pordenone. Ho perso mia moglie, compagna di vita 7 mesi fa, portata via da un male incurabile. Credo nella vita oltre la vita e lei, la mia Marisa, in tutti i modi si fa sentire da me in svariati modi. Non manca giorno in cui io non le parli e sono certo che lei mi ascolta e mi consiglia, soprattutto riguardo nostro figlio. Desidero tanto poterla sentire e mi affido a lei. Grazie, Luciano.

"Luciano ciao! hai visto! se ci si impegna ci si ritrova ed è una cosa semplice se è l'amore che ci lega e ci unisce. Il miglior collante e il miglior cordone. Sei molto bravo e te la cavi bene, hai anche imparato a far andare la lavatrice, questa cosa ogni volta mi fa sorridere. Guarda quante risorse abbiamo. Non essere troppo severo con Mirko, ha la testa dei vent'anni e non devi pretendere troppo da lui. Non fa nulla di male. So che per te è difficile ma dovete stare uniti, essere padre e figlio, amici e anche fratelli. Io con voi, quando piove e quando c'è il sole. Sempre con voi."

Le lettere precedenti:
1a puntata: https://www.karmanews.it/15932/lettere-dallaldila/

2a puntata: https://www.karmanews.it/16480/corrispondenza-con-laldila/