Il potere di adesso

Il potere di adesso

Una guida per prendere sempre più consapevolezza di se stessi, per illuminare quella fiammella divina che è racchiusa in ognuno di noi e di cui ci dimentichiamo di frequente. Con lo sguardo rivolto eccessivamente al passato o al futuro e troppo poco ancorato al presente. Che, invece, è “tutto ciò che hai”, ci ricorda Eckhart Tolle, scrittore e filosofo tedesco (ma vive in Canada), autore di questo best-seller internazionale da oltre 10 milioni di copie vendute nel mondo. Dunque è bene fare dell’hic et nunc il fulcro d1489214_10152254588766217_1406273451_nella propria esistenza; prima si accetta il qui ed ora e prima si riesce ad agire anche per modificarlo, lenendo sofferenze che ci portiamo addosso da anni e placando irrazionali ansie e angosce che proiettiamo nel nostro domani.
Lo scrittore, counsellor e maestro spirituale, parte proprio dalla sua esperienza diretta per svelarci “il potere di adesso”. Una notte, alle soglie del suoi trent’anni, si svegliò con una sensazione di terrore assoluto e forte desiderio di annullamento di sé. “Non posso più vivere con me stesso”, si ripeteva. Come se esistessero due parti della stessa persona in lotta tra loro. All’improvviso, in tale confusa agitazione, si sentì risucchiare nel vuoto da un vortice di energia, mentre udì un monito interiore: “Non opporre resistenza”.
Si risvegliò successivamente all’alba, sentendo il cinguettio di un uccellino proveniente da un finestra, con la luce delicata e tenue che filtrava dalle tende. Un’immagine d’amore, pensò, una volta alzatosi e messosi a camminare per la stanza. Era come se vedesse tutto per la prima volta, con occhi nuovi. E dentro di sé, si era intanto sprigionata una grande sensazione di pace e purezza.
“Nei mesi successivi quello stato d’animo si affievolì d’intensità”, ricorda Tolle “o forse divenne semplicemente la mia condizione naturale. Svolgevo ancora le mie funzioni nel mondo, ma capivo che niente di ciò che potevo fare avrebbe aggiunto alcunché a quello che già avevo”.
Il libro prosegue ponendo il focus sulle strategie mentali che mettiamo in atto per evitare il presente, spesso attraverso dialoghi – anche sottoforma di aneddoti e storielle simpatiche – che si alternano secondo due livelli: uno si concentra su ciò che di falso c’è in noi (dolori cristallizzati, illusioni, paure immotivate…), l’altro, invece, mostra come liberarci da certe schiavitù della mente e come mantenerci lucidi e consapevoli nella nostra quotidianità. Talvolta, dopo alcuni passaggi, è riportato un simbolo che invita il lettore a fare una breve pausa, per meditare e prendere contatto con la propria interiorità, per imparare ad ascoltarsi e a “sentire” i propri stati d’animo, attivando ogni cellula del proprio corpo oltre ai neuroni.cover tolle
Diventare consapevoli “del sé ancorato al presente”, sottolinea Tolle, ci aiuta di riflesso a vivere meglio anche i nostri rapporti, intimi e sociali. Certo, nessuna grande scoperta o rivelazione per chi, magari, ha già fatto o sta facendo un cammino spirituale; tuttavia è un testo che aiuta a mettere a fuoco concetti fondamentali per proseguire su quella strada, o per avvicinarsene, ponendosi delle domande, se si è all’inizio di un percorso, grazie a una scrittura scorrevole e fluida. Proprio a tali scopi, l’autore ha volutamente utilizzato una terminologia neutrale per farsi comprendere dalla più ampia varietà di persone possibile, e tali intenzioni sono state rispettate anche nella traduzione in italiano.
Similmente, vengono citate le parole di Gesù come di Budda non per stabilire confronti tra dottrine e credi religiosi, ma, al contrario, per esaltarne un aspetto che le accomuna tutte, ovvero il valore dell’insegnamento spirituale su cui, fin dalle loro origini, si basano le stesse religioni, e la cui sostanza spirituale, nel tempo, è stata spesso oscurata e ricoperta da elementi esterni che hanno finito per soffocare il potere di trasformazione intrinseco.
Ma soprattutto, sottolinea Tolle, la fonte primaria di verità risiede in noi stessi. Per questo è importante che ci mettiamo in ascolto della nostra parte più profonda, da cui, una volta raggiunta, possiamo ricavare esaltazione e vitalità: forme di autoaffermazione congeniali a modificare l’esistente e far venire alla luce la nostra reale essenza.

Titolo: Il potere di adesso
Autore: Eckhart Tolle
Editore: Edizioni MyLife, 2013
Prezzo: 16,50 euro