Un menu a colori

Ricette programmate partendo dai colori, con sfumature di verde e viola o di rosa e bruno, per scoprire che nutrendoci così anche il gusto viene soddisfatto

Fino a non molto tempo fa, spesso era l’istinto di sopravvivenza ciò che ci guidava per nutrirci: fortunatamente con l’offerta che c’è adesso, è diventato il benessere ciò che ci fa preferire una cosa piuttosto che un’altra. In mezzo a tutto questo da sempre c’è il nostro corpo. Così con il mese del mio compleanno ho deciso di farmi un regalo inaspettato e cominciare a cucinare in maniera diversa. Il nostro corpo sa bene cosa è meglio, ma la vocina che ci dice questo sì e questo no e che si chiama intuizione, troppe volte viene soffocata dalla voce ben più forte della mente o viene repressa da quelli che sono i condizionamenti ricevuti dall’esterno. Quindi scegliamo di nutrirci per tornare a stabilire una connessione profonda e vera con la propria guida interiore: personalmente, nel fare questo, ho scelto di comporre questo menù partendo dai colori. Quindi sfumature di verde e viola o di rosa e bruno sono ciò che ci guida nel menù di tutti i giorni, per scoprire poi che nutrendoci così anche il gusto viene soddisfatto.
Come sempre, tutti gli ingredienti usati sono di origine biologica e biodinamica.

smoothies-colorati

Menù
Green&Purple (Smoothies)
Violet (Uva Fragola e Chia)
Pink&Green (Gnocchi di barbabietola)

White&Orange (Zucca al timo con crema di mandorle)
Rainbow (Insalata Arcobaleno)
Brown&Pink (Torta Antica)

 

Green&Purple (Smoothies)
Tipo di ricetta
: colazione o merenda
Cucina: vegetariana, vegana, senza glutine
Tempo di preparazione: 10 minuti
Difficoltà: facile
Per 2 persone

Versione Green
Ingredienti
ml 300 di yogurt greco, di cocco o smot-verde-orizzmagro
1 limone il succo di 1 limone
1 pera matura
3 grandi foglie di cavolo
1 avocado o 1 banana matura
una manciata di cubetti di ghiaccio

 

Preparazione
Pelate la frutta, tagliatela a pezzi e mettetela nel frullatore. Lavate le foglie del cavolo, togliete i gambi, riducetele a grossi pezzi e mettete anch’esse nel frullatore. Aggiungete quindi lo yogurt, il succo del limone e frullate. Mettere tutti gli ingredienti fino ad ottenere una superficie liscia e di un verde intenso. Aggiungete un po ‘di ghiaccio o di acqua fredda, se vi piace che sia più delicato

smot-viola-quadratoVersione Purple
Ingredienti
1 tazza di lamponi o fragoline (vanno bene anche congelati)
1 piccola barbabietola cruda
il succo di 1 limone
½ limone, succo
acqua naturale
2 datteri morbidi senza nocciolo o 1 cucchiaio di miele

Preparazione
Mettete la frutta nel frullatore. Sbucciate la barbabietola e riducetela a pezzetti (se il vostro frullatore non è abbastanza potente meglio grattugiarla). Aggiungete anch’essa nel frullatore con 2 o 3 cucchiai di acqua naturale. Mettete i datteri ridotti a pezzetti o il miele e frullate fino ad ottenere un composto liscio. Servite con yogurt greco o di cocco, oppure guarnite con foglioline di menta e frutti freschi.

Uva fragola e chia
Tipo di ricetta: colazione o merenda
Cucina: vegetariana, vegana, senza glutine
Tempo di preparazione: 10 minuti
Tempo di ammollo: da mezz’ora a 12 ore
Difficoltà: facile
Per 2 persone

Ingredienti
uvafragola-chia
1-3 cucchiai di semi di chia
1/2 tazza di latte di cocco (o altri tipo di latte vegetali come mandorla)
1 cucchiaio di miele o sciroppo d’acero
qualche goccia di limone
1 grappolo piccolo di uva fragola
frutta di stagione

Preparazione
In una ciotola mettete i semi di chia e il latte e mescolate. Lasciate riposare fino a quando non raggiungete la consistenza desiderata (mezz’ora se preferite una consistenza liquida o tutta la notte se invece volete una preparazione più solida).
In una ciotola piccola mettete l’uva risciacquata, qualche goccia di succo di limone, un cucchiaio di miele o altro dolcificante e l’essenza e mescolate bene. Lasciate riposare per tutto il tempo di ammollo dei semi nel latte.
Per consumare aggiungete l’uva fragola e altra frutta di stagione.
Se desiderate consistenza aggiungete della granella di nocciole. Questa preparazione ha un sapore neutro, se desiderate un gusto più deciso aggiungete un po’ di dolcificante al latte.

Pink&Green (Gnocchi di barbabietola)
Tipo di ricetta:
primo piatto
Cucina: vegetariana
Tempo di preparazione: 15 minuti
Tempo di riposo: 1 ora
Tempo di cottura: 40 minuti
Difficoltà: elevata
Per 4 persone

Ingredienti
gnocchi-barbabietola1
gr 300 di patate
gr 150 di barbabietola rossa
1 uovo piccolo
farina di farro q.b.
5 foglie di cavolo nero
1 manciata di noci pecan
olio di oliva extravergine
parmigiano (facoltativo).

Preparazione
Lessate le patate sbucciate e tagliate a pezzi in acqua fredda salata (circa 20 minuti). Cuocete al vapore la barbabietola sbucciata e tagliata a tocchetti. Quando le verdure sono pronte, con l’apposito schiacciapatate riducete le patate in purea e con una grattugia invece riducete in purea la barbabietola (potete usare il mixer ma fate attenzione a non incamerare troppa aria in questo modo).
In una terrina mescolate le due puree e poi aggiungete l’uovo. Aggiungete circa gr 50 di farina, mescolate bene, coprite con pellicola e lasciate riposare in frigorifero per almeno 1 ora. Trascorso questo tempo preparate il condimento.
Togliete la parte interna delle foglie di cavolo, lavatelo e tagliatelo a listarelle sottili. In una padella mettete 1 cucchiaio di olio, fate scaldare e poi aggiungete le foglie di cavolo, fate insaporire mescolando per 5 minuti.
Nel frattempo tagliate finemente con il coltello le noci pecan. Lasciate da parte. Portate a leggera ebollizione abbondante acqua salata, nel frattempo prendete l’impasto e su un piano infarinato, facendo molta attenzione, lavoratelo ricavandone delle piccole palline che arrotonderete con le mani. Tuffatele in acqua e appena salgono a galla prendetele con una schiumarola e mettetele in una ciotola capiente. Finito questo lavoro condite gli gnocchi con 2 cucchiai di olio e mescolate delicatamente, aggiungete il cavolo e le noci e mescolate ancora bene. Se volete insaporite con un po’ di parmigiano grattugiato.
Potete anche sostituire il cavolo con una salsina delicata a base di panna, robiola e un po’ gorgonzola.

Zucca al timo con crema di mandorle
Tipo di ricetta: secondo
Cucina: vegetariana, vegana, senza glutine
Tempo di preparazione: 10 minuti
Tempo di cottura: 15 minuti
Tempo di ammollo delle mandorle: 2 ore
Difficoltà: facile
Per 4 persone

Ingredienti
zucca
Per la zucca
1 zucca qualità Hokkaido
1 rametto di timo
olio di oliva extravergine
sale e pepe

Per la crema di mandorle
gr 125 di mandorle già spellate
acqua naturale q.b.
1 spicchio d’aglio
1 cipolla rossa piccola
1 ciuffo di coriandolo (o in alternativa del prezzemolo)
sale rosa dell’Himalaya

Preparazione
Per prima cosa mettete a mollo le mandorle in acqua naturale per almeno 1 ora.
Accendete il forno a 200°.
Pulite e private la zucca della buccia, tagliatela a fette non troppo sottili e disponetela su una placca foderata con carta da forno. Condite con sale, pepe, foglioline di timo fresco e olio di oliva extravergine.
Fate cuocere per circa 15 minuti o comunque fino a che la zucca non è bella arrostita.
Nel frattempo preparate la crema di mandorle. In un frullatore molto potente mettete le mandorle scolate dall’acqua di ammollo, lo spicchio d’aglio privato dalla buccia e dal filetto interno, la cipolla sbucciata e tagliata a pezzetti e l’erba aromatica. Salate. Aggiungete qualche cucchiaio d’olio e un po’ di acqua naturale. Frullate fino ad ottenere una consistenza liscia e cremosa, se dovesse essere troppo stopposa aggiungete ancora acqua.
Servite la zucca ancora calda con la crema di mandorle e se volete accompagnate anche con un cereale integrale o semi integrale.

Insalata arcobaleno
Tipo di ricetta: insalata o contorno
Cucina: vegetariana
Tempo di preparazione: 10 minuti
Difficoltà: facile
Per 4 persone

Ingredienti
ins-arcobaleno11
1 cavolo cappuccio tenero
1 tazza di rucola lavata e asciugata
3 prugne rosse
3 fichi non troppo maturi
gr 50 di formaggio di capra di media stagionatura
1 manciata di nocciole
2 rametti di timo
olio di oliva extravergine
aceto balsamico
sale rosa

Per il condimento
10 nocciole pelate
il succo di 1 limone
1 cucchiaino di miele
aceto balsamico
olio di oliva extravergine
sale e pepe
1 cucchiaino di senape
1 rametto di timo

Preparazione
Per prima cosa accendete il forno a 200°.
Lavate la frutta e asciugatela. Tagliatela in quarti e poi disponetela su una placca rivestita con carta da forno. Salate, pepate e irrorate con un filo d’olio. Insaporite con il timo.
Infornate e fate cuocere per circa 10 minuti, la frutta deve ammorbidirsi e gratinare leggermente. A questo punto preparate il condimento. Tostate leggermente le nocciole in una padella poi frullatele con olio, aceto, la senape, il succo di limone, il miele, sale e pepe e il timo.Lasciate da parte. Assemblate l’insalata.
In un largo piatto mettete il cavolo cappuccio tagliatelo a striscioline sottili, la rucola e il formaggio di capra a pezzettini. Disponete intorno la frutta grigliata e irrorate con il condimento a base di nocciole. Se volete un’insalata più gustosa, condite prima con sale e olio il cavolo cappuccio.

 

 

 

 

 

 

 

 

Paola Borgini
Webdesigner, scrittrice e floriterapeuta, con un amore speciale per il cibo. Come operatrice energetica è la creatrice della tecnica vibrazionale "Essenza Quantica Evolutiva". Nel 2013 ha creato una collezione di essenze floreali vibrazionali "Cuore della Madre Terra", alcune delle quali realizzate appositamente per alimenti. Vive in Brianza, dove insegna e continua la sua ricerca nel campo delle essenze floreali vibrazionali e della cucina con la natura. Sito: www.paolaborgini.it