Il perdono entra in carcere

L’1 dicembre alle ore 21 Daniel Lumera e Alessandro Bergonzoni presentano nel teatro della casa di reclusione di Bollate “Dialoghi sul perdono”.

bergonzoniCirca un anno fa è nato un progetto in seno alla Fondazione My Life Design, grazie al direttore della sede italiana, la dr.ssa Angelica Querin, che ha sentito di portare il perdono dentro gli istituti penitenziari. Un’idea ed esperienza rivoluzionaria di perdono, attraverso il metodo della International School of Forgiveness, che porta prima di tutto riconciliazione con se stessi, unione, realizzazione in tutti i livelli dell’essere. Mi disse: «Preparati, perché entriamo nell’inferno». Si riferiva all’inferno che esiste dentro ognuno di noi. Il primo da cui dobbiamo liberarci. È nato quindi il progetto “Dialoghi sul Perdono nelle carceri”, che attualmente è patrocinato dal DAP (il Dipartimento di Amministrazione dei Peniteziari), che prevede un percorso di consapevolezza con i detenuti di molte carceri italiane.
I primi di dicembre ci sarà un evento molto importante proprio in uno degli istituti penitenziari più particolari d’Italia: il carcere di Bollate, a Milano. Insieme ad Alessandro Bergonzoni, uno degli attori e scrittori più geniali che esistono in Italia in questo momento, faremo dei dialoghi e delle riflessioni sul tema del perdono. Un incontro nel senso più profondo che il termine ha quando ad incontrarsi sono anime e persone prima che personaggi.
Assisteremo a narrazioni, storie, improvvisazioni e molto altro di non preventivabile sul tema del perdono, un valore universale appartenente all’umanità intera, un modo di essere e camminare nella vita che insegna a riconoscere in ogni conflitto, dolore, separazione, in ogni altro da sé, un dono e un’opportunità. L’evento si svolge all’interno del teatro della Casa di Reclusione di Milano Bollate. A simboleggiare che c’è un luogo interiore inviolabile dove la libertà si può esprimere a prescindere dalle condizioni esteriori. Un luogo dove far fiorire un nuovo concetto di uomo e di umanità, trovando nuove strade e nuove opportunità. In quel luogo ogni incontro è possibile. Il perdono è quel ponte che rende possibile ogni incontro.
Detenuti, autorità e pubblico insieme nell’esperienza del perdono.
Tutti i biglietti d’ingresso di questo evento sono devoluti a sostenere il progetto ‘I Dialoghi sul Perdono’ in 10 Istituti Penitenziari che si concluderanno con la premiazione di alcuni detenuti con l’assegnazione del titolo di ‘Ambasciatore del Perdono’ l’11/3/2017 durante la seconda edizione della Giornata Internazionale del Perdono che si terrà in Campidoglio, Roma. L’intero ricavato dell’evento verrà investito per sostenere il progetto ‘Dialoghi sul Perdono’ in 10 carceri italiane.

Informazioni pratiche
Essendo uno spettacolo che si svolge all’interno di un carcere, verranno effettuati dei controlli di routine dall’amministrazione della Casa di Reclusione.
Per permettere questi controlli ogni utente deve rilasciare questi dati all’indirizzo: eventi@mylifedesignfoundation.org
1) nome e cognome 2) numero carta d’ identità 3) numero di telefono 4) luogo e data di nascita. Ricordandosi di portare con sè il giorno dell’evento la carta d’identità.
All’entrata è disponibile un ampio pacheggio non a pagamento.

Per informazioni: eventi@mylifedesignfoundation.org o al cell 340/5742268

Un video su Lumera: http://youtu.be/PtZvNQKw7ig