Un premio alla fotografa che aiuta le spose bambine

sinclair

«Mettere fine ai matrimoni precoci è un passo fondamentale per promuovere una cultura di pace nel mondo». Sono le parole della fotoreporter Stephanie Sinclair, fondatrice del progetto Too Young to Wed contro lo sfruttamento economico e sessuale delle bambine che in tutto il mondo vengono costrette a sposare uomini molto più anziane di loro, con le inevitabili situazioni di abusi, violenze, danni fisici, psicologici e morali e tutto ciò che ne consegue. In base alle stime del Fondo Nazioni Unite per la popolazione, si contano oltre 13 milioni e mezzo di casi all’anno a livello globale, al ritmo di 37 mila ogni giorno.

La fotografa attivista americana è stata premiata di recente a Milano, nel corso della settima Conferenza Mondiale Science for Piece, durante il quale le è stato assegnato un importante riconoscimento, l’Art For Peace Award. «Con investimenti mirati e un’istruzione adeguata possiamo cancellare questo fenomeno entro una sola generazione», dichiara ancora Sinclair, che da 13 anni ritrae il dramma dei matrimoni precoci e forzati in vari Paesi del mondo, dando voce alle piccole strappate alla loro infanzia e trasformando la denuncia e l’indignazione in concrete azioni sul campo, a supporto delle comunità locali.
La Conferenza Mondiale Science for Peace è stata organizzata dalla Fondazione Umberto Veronesi, in collaborazione con l’Università Bocconi di Milano. L’evento, svoltosi nel capoluogo lombardo, ha visto la partecipazione di scienziati, premi Nobel, esperti di cooperazione e di politica internazionale, impegnati a discutere le possibili risposte a uno dei più grandi crimini contro l’umanità, la riduzione in schiavitù. Sarebbero circa circa 21 milioni le persone nel mondo private della libertà, dei diritti e della dignità – fra loro 5 milioni di bambini – per un giro di affari che, secondo l’International Labour Organization, ammonterebbe intorno ai 150 miliardi di dollari (Fonte: International Labour Organisation – ILO, 2015).

Al dramma delle spose bambine, anche con riferimento alla campagna fotografica di Stephanie Sinclair, KarmaNews ha dedicato il seguente articolo: https://www.karmanews.it/8431/ridateci-linfanzia/

Giornalista, genovese di nascita ma milanese di adozione, si occupa di attualità, costume, società, non profit, moda ed entertainment, e anche di teatro e cinema ("grandi fabbriche di sogni", dice, "officine di creatività e cultura"). Anche se si è dedicata prevalentemente alla carta stampata, è presente in rete e ha fatto brevi incursioni in radio e in Tv. Mailto: cristina_penco@yahoo.it